Italiani nel mondo

Agevolazioni tariffarie anche dall’estero, per andare a votare

Previste agevolazioni tariffarie per quanti si metteranno in viaggio, anche dall’estero, verso i propri comuni di iscrizione elettorale in occasione della consultazione referendaria del 4 dicembre 2016. Lo rende noto la circolare n.48 del 4 novembre 2016 emanata dalla direzione centrale dei Servizi elettorali del Viminale.
Agevolazioni per i viaggi ferroviari
Nella sezione “Informazioni” del sito http://www.trenitalia.com sono consultabili tutte le condizioni tariffarie che applicherà la società Trenitalia SpA. Per gli elettori residenti nel territorio nazionale è prevista una riduzione del 60% del prezzo del biglietto sui treni regionali e del 70% del prezzo Base per i treni di media-lunga percorrenza nazionale e per il servizio cuccette. Per gli elettori residenti all’estero, di norma, la riduzione sarà del 70% della tariffa relativa al percorso Trenitalia.
La società Nuovo Trasporto Viaggiatori SpA (NTV) applicherà, nelle regioni in cui effettua servizio commerciale, una riduzione a favore degli elettori pari al 60% del prezzo del biglietto. Ulteriori informazioni potranno essere visionate sul sito http://www.italotreno.it.
La società Trenord srl, operante in Lombardia, opererà una riduzione del 60% sulle tariffe regionali. Per maggiori dettagli si potrà consultare il sito http://www.trenord.it.
Agevolazioni per i viaggi via mare
Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha diramato alla società “Compagnia Italiana di Navigazione SpA”, che effettua il servizio pubblico di collegamento con la Sardegna, la Sicilia e le isole Tremiti, le direttive per l’applicazione, nell’ambito del territorio nazionale e negli scali marittimi di competenza della Società medesima, delle agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall’estero. In particolare, ai biglietti di tali elettori verrà applicata di norma una riduzione del 60% sulla “tariffa ordinaria”.
Agevolazioni per i viaggi in aereo
Alitalia SpA, fra le società di navigazione aerea interpellate, si è resa disponibile ad offrire agevolazioni tariffarie per i viaggi con il mezzo aereo sui propri voli nazionali, ad eccezione di quelli a regime di continuità territoriale e dei voli in code share. In particolare l’elettore che dovrà recarsi a votare potrà usufruire di una riduzione pari a 40 euro sul prezzo del biglietto di andata e ritorno.
Agevolazioni autostradali
L’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori (Aiscat) ha reso noto che le concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero. Tale agevolazione verrà accordata secondo le consuete modalità, su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello di ritorno.

(aise) 

Categorie:Italiani nel mondo

Rispondi