Italiani nel mondo

Garavini (Pd) – Il terrorismo si combatte con l’integrazione – Vicini al nostro connazionale

In queste ore di angoscia, il mio pensiero va al nostro connazionale Antonio Megalizzi e alla sua famiglia, così come ai familiari delle vittime di questo vile attacco. Colpire l’Europa vuol dire colpire tutti noi. La violenza si combatte riaffermando con ancora più forza quegli stessi valori che gli estremismi vorrebbero cancellare. La libertà, la pace, la solidarietà. La lotta al terrorismo internazionale si può concretizzare solamente promuovendo un processo di integrazione che sia reale. Vera. Tangibile. I casi di attentatori nati o cresciuti nel paese che decidono di colpire ci dicono che il processo integrativo non ha funzionato. Che queste persone sono state tenute ai margini di un sistema. Contro il quale è poi facile manovrarli. Eventi drammatici come quello di Strasburgo non devono fornire una scusante per attaccare il multiculturalismo della nostra società. Chi ci vuole più chiusi fa lo stesso gioco dei terroristi. Che vorrebbero sfruttare la paura per indebolire la nostra identità.

Categorie:Italiani nel mondo