Italiani nel mondo

Consolato Generale d’Italia a Ginevra – il saluto del Console

Il saluto del neo Console ai connazionali:

“Cari connazionali,

nell’assumere l’incarico di Console Generale a Ginevra, sono particolarmente lieto di porgere un cordiale e caloroso saluto a tutti i connazionali residenti nella circoscrizione, agli enti ed alle associazioni italiane, alle istituzioni culturali, agli operatori economici ed agli esponenti della comunità scientifica.

E’ un onore ed un orgoglio poter svolgere l’incarico di responsabile di uno degli Uffici della Rete diplomatico-consolare italiana più ricchi di storia e di fascino. Consapevole della complessità del compito che ho appena intrapreso in una Circoscrizione consolare di quasi 130 mila concittadini, alcuni dei quali  impegnati in  poli di eccellenza mondiali in vari settori, sono convinto che, con il vostro aiuto e la collaborazione dei colleghi del Consolato Generale, sarò in grado di proseguire l’azione che l’Ufficio svolge con il sostegno delle Autorità locali nell’interesse della nostra collettività. Mi piacerebbe che il Consolato rappresentasse  un elemento di  vera aggregazione, stimolo e condivisione dei valori nazionali che ci legano e che permettono alla nostra collettività di essere cosi amata e rispettata.      

Il compito che mi attende è estremamente impegnativo e mi auguro di poterlo svolgere con la collaborazione di tutti Voi.

Nel ringraziarVi, colgo l’occasione per darVi, unitamente ai miei collaboratori, il mio più cordiale saluto.

Antonino La Piana”

 

Antonino La Piana, un giovane diplomatico che prenderà servizio come Console Generale a Ginevra il 29 agosto, sostituendo così Andrea Bertozzi.

“Nato a Messina l’11 aprile 1971il Console La Piana si è laureato presso l’Università di Roma prima in Scienze politiche (10 luglio 1995) e poi in Filosofia (3 luglio 2002). In seguito ad un esame di concorso è stato nominato Segretari…o di Legazione in prova nella carriera diplomatica, il 29 dicembre del 2000. E confermato in ruolo dal settembre 2001. Tra i vari incarichi svolti da sottolineare quello di Secondo Segretario commerciale ad Harare dove in seguito è stato promosso a Primo Segretario commerciale; e quello di Console Reggente nel Consolato di prima classe di Tolosa.

E’ stato alle dirette dipendenze del Direttore Generale per l’Integrazione Europea quale esperto nazionale distaccato presso la delegazione della Commissione Europea in Strasburgo. E’ stato poi, con il medesimo incarico, alle dipendenze del Direttore Generale per l’Unione Europea.”

Un diplomatico scrittore
“Il segreto del coltivatore di rose” il primo romanzo del Console Generale La Piana che ha vissuto all’estero sin da piccolo e successivamente ha lavorato in diversi Paesi. La sua esperienza di oltre dieci anni in Africa, unita alla sua passione per la Filosofia, lo hanno portato a interrogarsi su alcuni temi concernenti l’Uomo, la sua esistenza e il mistero che lo avvolge. La professione di Funzionario Diplomatico gli ha inoltre permesso di entrare in contatto con differenti realtà culturali e umane che hanno ulteriormente stimolato la sua curiosità sui grandi perché della vita.”

Molte speranze riposano sul nuovo Console in un momento dove la comunità italiana, attraversa un periodo di assestamento tra la vecchia e la nuova emigrazione italiana sempre in costante aumento.

In una Città multiculturale come Ginevra, le sfide che dovrà affrontare il nuovo rappresentante dello Stato sono molte ed insidiose. Tuttavia, dalle molteplice esperienze del Console La Piana, siamo fiduciosi in una sua piena riuscita.

La SAIG augura un caloroso benvenuto al Console Antonino La Piana e le augura un buon lavoro ed una felice permanenza nella Città di Calvino.

 

Carmelo Vaccaro
Coordinatore SAIG

Per “La Notizia di Ginevra”

Rispondi