Mondo

Iran: dopo i missili le compagnie aerre rivedono le rotte nei cieli del Medioriente

Considerando la situazione attuale in Iran e i missili lanciati in questi giorni, le compagnie aerre rivedono le rotte nei cieli del Medioriente in modo da evitare quelle zone.

Ecco le nuove rotte:

Lufthansa ha cancellato dapprima un volo per Teheran e poi la Emirates quello di Dubai verso Baghdad. La decisione, fino a nuovo ordine, sembra proprio quello di voler evitare lo spazio aereo iracheno ed iraniano.

Le compagnie degli Stati Uniti hanno ricevuto l’ordine dalla Us Federal Aviation Administration di evitare gli spazi aerei di Iraq, Iran, Golfo Persico e Golfo di Oman. Non è una novità per queste compagnie che già da tempo avevano ridotto il passaggio a seguito dell’abbattimento del drone Usa da parte delle forze iraniane.

Non è da meno AirFrance che ha sospeso tutti i voli che passano da quello spazio aereo, così come British Airways che ha riprogrammato le rotte e sospeso tutti i voli inerenti sempre quello spazio aereo.

Emirates Airlines ha cancellato tutti collegamenti verso Baghdad, per la sicurezza di equipaggio e passeggeri – sino a nuovo ordine. Dello stesso avviso anche le compagnie asiatiche e l’australiana Qantas che ha sospeso lo scalo: il fine è quello di imbarcare più carburante e meno passeggeri.

Categorie:Mondo