Cultura

Nel Paese di Heidi. In viaggio da Zurigo al Ticino – Un libro da non perdere di Valeria Camia

Cosa vuol dire sentirsi a casa? Dove è “casa”, oggi? Nel Paese di Heidi. In viaggio da Zurigo al Ticino (Europa Edizioni) racconta della quotidianità di vivere a contatto con usi e costumi diversi dai propri, delle difficoltà a comprendere ‘altri’ modi di fare e al contempo dell’arricchimento che viene proprio dall’esposizione all’alterità. Nel suo libro, Valeria offre scorci di vita della Svizzera interna e del Canton Ticino, che scopre attraverso “gli occhi dei figli”. Con Dario e Lapo, al parco, a casa, a scuola, dagli amici: facendo esperienza della realtà svizzera più intima, Valeria riflette sul significato di integrazione, diritto di cittadinanza, stili comunicativi, amicizia, senso di collettività, tradizioni, diversità. Ne esce una narrazione – a tratti ironica – che unisce stupore, curiosità, positività ed energia, alternati a difficoltà e nostalgie. Nel continuo e inevitabile confronto tra caratteri propri dell’Italia e il modello di vita che le si presenta di fronte in Svizzera è racchiusa la forza e l’energia positiva di Valeria, il suo amore per i figli e l’importanza, sempre e comunque, di mettersi in gioco perché ogni paese ci regala sempre qualcosa di nuovo e inevitabilmente ci trasforma e arricchisce. È questo l’invito che Valeria fa alle donne, mamme, ‘emigrate’ come lei, affinché non tirino indietro se stesse e la propria famiglia ma, invece di chiudersi nel ‘conosciuto’, si espongano all’alterità per conoscerla e viverla.

Categorie:Cultura

Rispondi