Italiani nel mondo

Garavini (PD): esenzioni TASI da tutti i comuni per i pensionati residenti all’estero

La Deputata alla audizione dell’ANCI

“Sarebbe molto utile se l’ANCI diffondesse una circolare a tutti i Comuni, grandi e piccoli, in cui aggiorna sulle esenzioni previste per i pensionati italiani residenti all’estero, titolari di pensioni straniere. Infatti ci sono singole amministrazioni comunali che, contravvenendo alle leggi, continuano a chiedere il pagamento di IMU e TASI a pensionati che invece ne sono esentati”. L’ha detto Laura Garavini, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo PD alla Camera, in occasione dell’audizione dei rappresentanti dell’ANCI da parte del ‘Comitato permanente sugli italiani nel mondo e per la promozione del Sistema Paese’, presieduto dal collega Fabio Porta.

“Non c’è iniziativa pubblica”, ha proseguito la deputata, “in cui connazionali non mi segnalino lo scorretto comportamento dei rispettivi Comuni di residenza Aire. Del tutto ignari degli aggiornamenti normativi intervenuti, continuano ad inviare i bollettini postali ai connazionali e a pretendere il versamento della TASI e dell’IMU. Alla luce di quanto deliberato in sede di Legge di stabilità, invece, i pensionati percettori di una pensione estera, residenti all’estero e proprietari di un immobile in Italia non devono pagare né l’IMU né la TASI. Sarebbe molto proficuo, se l’ANCI informasse gli oltre 8.000 comuni italiani di questa novità legislativa e li invitasse al rispetto delle leggi. Solo i possessori di immobili in Provincia di Trento e Bolzano, residenti all’estero e pensionati, sono invece chiamati a pagare IMU e TASI in modo integrale perché queste due province, a statuto speciale, hanno legiferato espressamente per il pagamento.”

Ufficio parlamentare – On. Laura Garavini

Categorie:Italiani nel mondo

Rispondi