Italiani nel mondo

La Regione Sicilia ospite d’Onore alla Festa della Repubblica a Ginevra

Lo scorso 3 giugno, il Museo d’arte e storia di Ginevra ha fatto da cornice, al ricevimento della Festa della Repubblica italiana, offerto dal Console Generale d’Italia, Antonino La Piana.

Le festività del 2 Giugno sono sempre stimolo di orgoglio per le comunità italiane all’Estero. Anche nell’edizione del 2019, i nostri rappresentati istituzionali si sono egregiamente adoperati nel riuscire a creare bei momenti all’insegna della convivialità per rendere la Festa Nazionale un’occasione di aggregazione come sempre molto graditi dagli ospiti.

Variegata la partecipazione dei numerosi invitati. Molti i politici, le personalità di spicco professionale sia italiane che ginevrine. Il vasto cortile del Museo era affollato da autorità politiche e amministrative federali, cantonali e municipali del territorio di giurisdizione del Consolato, da rappresentanti della collettività italiana e da autorità consolari di altri Paesi, tutti intenti a degustare i numerosi prodotti della gastronomia siciliana italiana serviti in abbondanza sui tavoli del buffet.

Dopo aver ricevuto tutti gli invitati, affiancato dal vice-Console, Dott.ssa Roberta Massari, ed ascoltato gli inni nazionali svizzero, europeo e, naturalmente quello italiano, il Console La Piana, ha preso la parola per discorso di benvenuto, di cui vi proponiamo uno stralcio:

Vorrei innanzitutto ringraziare la Ville de Genève ed il Museo d’Arts et d’Histoire per averci messo a disposizione questo meraviglioso spazio per la celebrazione del 73esimo anniversario della Festa della Repubblica Italiana, che ho l’onore di ospitare oggi. Sono particolarmente lieto di poter festeggiare questa importante ricorrenza qui a Ginevra con una collettività molto attiva e vicina al nostro Paese ed in una cornice culturale così elevata, con tanti riferimenti anche all’arte italiana.

Je souhaite remercier les Autorités cantonales et municipales de Genève, du Vaud et du Vallais pour l’appui fourni au Consulat Général d’Italie. Desidero inoltre ringraziare i Comites e le Associazioni Italiane, nell’azione sempre svolta a favore della collettività della nostra circoscrizione consolare.

Un grazie di cuore alla Regione Sicilia che quest’anno ci ha fatto l’onore di essere presente e che ci regalerà un viaggio cultural-gastronomico al centro del Mediterraneo, deliziandoci con le sue specialità culinarie e non solo.

Un ringraziamento particolare alle numerose imprese ed associazioni italiane che hanno sponsorizzato quest’evento e che giornalmente contribuiscono a tenere alto il nome dell’Italia nel mondo”

Tra gli invitati spiccavano anche diverse uniformi svizzere, italiane e personalità delle Istituzioni cantonali e ginevrine quali Sami Kanaan, Sindaco della Città di Ginevra uscente, i Consiglieri di Stato Mauro Poggia e Sergio Dal Busco, il Procuratore Generale della Repubblica e del Cantone di Ginevra, Olivier Jornot, il Capo della Polizia Monica Bonfanti. Inoltre, presente l’On. Angela Schirò, parlamentare eletto nella Circoscrizione Europa e tante altre personalità italiane e svizzere che hanno accettato l’invito del nostro Console Generale e lo hanno onorato della loro presenza.

La Regione Siciliana ai festeggiamenti ginevrini per la ricorrenza del 2 giugno

Ospite d’Onore dell’evento e presente a vario titolo con diversi assessorati quali l’Assessorato del turismo dello Sport e dello spettacolo, l’Assessorato all’agricoltura e l’Assessorato alle attività produttive, la Regione Siciliana non si smentisce per quanto riguarda la professionalità nel presentare abilmente la propria millenaria storia attraverso le note specialità culinarie.

Un grande stand dalle immagini e colori vivaci accoglieva gli ospiti proponendo prelibatezze culinarie ed enologiche dell’Isola: pasta con le sarde, arancini, caponata, involtini di arista e di pesce spada, per concludere con cannoli, cassate, dolci di pasta di mandorle, cioccolata di Modica, torrone ed altro dolci. Il tutto ha permesso di conferire all’evento un grande successo, che ha consentito di realizzare una serata di promozione e di scoperta delle ricchezze turistiche ed enogastronomiche della Regione. Altresì, un incontro con le diverse culture che hanno arricchito il patrimonio culturale e enogastronomico della storia millenaria della Sicilia.

A rappresentare la Regione Siciliana, l’Assessore al Turismo, nella persone dell’On. Sandro Pappalardo, il quale, prendendo la parola, si è rivolto alle circa 600 presenze portando i saluti della Regione Siciliana e del Presidente, On. Nello Musumeci. Dopo aver ringraziato il Console Generale La Piana, ha poi proseguito confermando i successi dell’ultimo anno scaturiti dalla scelta della linea di promozione del territorio che la Regione Siciliana ha adottato nel campo del turismo. Queste le sue parole:

-“Proprio girando le nostre le nostre Ambasciate colloquiando e programmando con i nostri concittadini nel mondo che contano dai 60 agli 80 milioni di persone, di notevole importanza anche sul punto di vista turistico. Per noi è motivo di orgoglio essere qui per questo evento, spero che abbiate gustato un po’ della nostra Regione. Non posso perdere questa occasione per spendere qualche parola su quello che la nostra terra rappresenta al livello del turismo internazionale. Puntualmente vinciamo il primo premio come Regione più ambita e desiderata dal punto di vista turistico ed il motivo è abbastanza semplice: Madre Natura ci ha donato tutto. Con grande orgoglio, notizia proprio di oggi, chiudiamo il 2018 come Regione numero 1 con un incremento turistico di quasi del 10%, a testimonianza che abbiamo molto da offrire. Questa occasione mi è anche gradita per ringraziare il gruppo dei 26 militari presenti guidati dal Colonnello Bandiera, grazie di cuore per tutto quello che le Forze Armate fanno per la nostra Nazione.”-

L’intervento dell’On. Pappalardo prende fine con la consegna dei doni che sono stati predisposti per il Console Generale La Piana e per le personalità istituzionali cantonali ginevrine.

Le parole dell’Ass. Pappalardo, hanno trovato conferma sulla scelta della Regione Siciliana che punta sull’élite della gastronomia per questo tipo di eventi e, per Ginevra, ha affidato alla giovane società “Ad Majora”, catena alberghiera siciliana, emanazione della famiglia Alessi di Mazzarino (Caltanissetta), che, negli ultimi due decenni, si è specializzata nella catering per eventi di gala, sociali ed imprenditoriali di grande livello. Difatti, per questo importante evento, i dirigenti di “Ad Major, hanno inviato un gruppo di professionisti che ha deliziato i palati dei commensali e divertito nella realizzazione di alcune pietanze. Un cocktail di prelibatezze con le quali gli Chef Paolo e Salvatore Alessi che, insieme al fratello Filippo, gestiscono “Ad Majora”, hanno saputo esprimere i valori culinari della Sicilia. Presente all’evento anche il Direttore operativo e sviluppo della Società, Antonio Chiaramonte, che ha diretto ogni minimo particolare con la dovuta maestria e professionalità, malgrado le inconvenienze chi si possano incontrare in queste occasioni.

L’evento è stato arricchito da altre prelibatezze italiane come le Colonie Libere del Cantone Vodese che hanno fatto le lasagne al forno, le Mozzarelle di Casa Mozzarella di  Angelo Albrizio. Durante la serata è stato fatto degustare agli ospiti l’olio extravergine toscano “Poggio Firenze” parte del progetto myolive.org ideato dal nostro poliedrico Riccardo Galardi il quale, grazie alle adozioni di olivete da recuperare e grazie ad un team di esperti e professionisti nel territorio, recupera le olivete abbandonate in Toscana, aggiornando i donatori ogni mese e riportandole alla produzione per ottenere in regalo un prodotto di qualità unica 100% garantito senza alterazioni o contraffazioni e garantendo così un percorso formativo per i giovani per tornare a lavorare la terra ed i suoi prodotti.

Una bellissima festa, dunque, per la quale dobbiamo ancora una volta ringraziare il nostro Console e tutto il personale che si è adoperato al meglio per rendere piacevole l’importante ricorrenza per il nostro Paese.

Carmelo Vaccaro

Categorie:Italiani nel mondo