Italiani nel mondo

L’eccellenza italiana nel campo della cucina in Birmania

La cooperazione tra Italia e Myanmar si arricchisce di un nuovo tassello: Ye Ko Naing, un giovane studente birmano presso la Hospitality and Catering Training Accademy (HCTA) di Yangon, inizia domani il suo percorso formativo presso ALMA, la scuola internazionale di cucina italiana.

La HCTA è uno dei progetti realizzati dalla Fondazione Daw Khin Kyi, creata da Aung San Suu Kyi in memoria della madre, e grazie ad una efficace sinergia con ALMA, l’Ambasciata d’Italia a Yangon e la Senatrice Albertina Soliani dell’Associazione per l’Amicizia Italia Birmania Giuseppe Malpeli, Ye Ko Naing verrà ospitato presso la Reggia di Colorno dove potrà frequentare l’International Culinary Program della nota scuola di cucina italiana.

“Sin da quando ho visitato, nei mesi scorsi, la HCTA, ho subito pensato a una collaborazione con un’eccellenza italiana nel campo della cucina” ha affermato l’Ambasciatore Pier Giorgio Aliberti, che invia i suoi più calorosi auguri al giovane apprendista cuoco. “Grazie al dialogo con la Senatrice Soliani e l’Associazione Italia Birmania Giuseppe Malpeli siamo riusciti a coinvolgere ALMA e nel giro di pochi mesi il progetto è diventato realtà. Ritengo si tratti di un inizio molto promettente in un settore per noi di grande interesse e su cui ho riscontrato qui in Myanmar una fortissima attenzione”. (aise) 

Categorie:Italiani nel mondo

Rispondi