Italiani nel mondo

Nuovo ambasciatore d’Italia all’UE

Sarà Maurizio Massari il nuovo Capo della Rappresentanza permanente d’Italia presso l’Unione europea. La decisione è stata presa dal Consiglio dei ministri di ieri pomeriggio. Massari, richiamato dal Governo dal Cairo per il caso-Regeni, non tornerà in Egitto.
Napoletano, Massari ha iniziato la carriera diplomatica nel 1985. A Mosca dal 1986 al 1990 come responsabile per la stampa e la politica interna sovietica durante gli anni della ‘perestroika’, egli ha poi lavorato a Londra nel settore economico-commerciale e delle politiche europee. Consigliere politico a Washington durante il secondo mandato dell’amministrazione Clinton (1998-2001), ha successivamente collaborato negli anni 1996 e 1997 al negoziato sulla revisione del Trattato di Maastricht.
Rientrato a Roma, è stato Capo Ufficio Balcani della Direzione Generale per i Paesi dell’Europa e dal 2003 al 2006 Ambasciatore per l’OSCE in Serbia e Montenegro.
Capo dell’Unità di Analisi e Programmazione nel 2007, nel 2009 è stato nominato Capo del Servizio Stampa e Informazione e Portavoce del Ministro. Dal 25 gennaio 2012 ha ricoperto l’incarico di Inviato Speciale per il Mediterraneo e il Medio Oriente, incarico che ha lasciato per l’Ambasciata italiana in Egitto.
Laureato in Scienze Politiche presso l’Università “Orientale” di Napoli e in International Public Policies presso la John Hopkins University di Washington, ‘Fellow’ presso l’Istituto Affari Internazionali dell’Università di Harvard, l’Ambasciatore Massari ha insegnato Relazioni Internazionali presso l’Università della Sapienza di Roma negli anni 2006 e 2007. È autore di due libri, rispettivamente sull’Urss (‘La Grande Svolta’, Guida, 1990) e la Russia del post-guerra fredda (‘Russia: Democrazia europea o potenza globale’, Guerini, 2009) ed ha contribuito al volume sulle rivoluzioni arabe (‘Le rivoluzioni della dignità”, Ediesse 2012) oltre ad essere autore di numerosi articoli e saggi sui principali temi di politica internazionale apparsi su periodici specializzati italiani e stranieri.
Promosso al grado di Ambasciatore il 20 gennaio 2015, Massari a Bruxelles prenderà il posto di Carlo Calenda, che ieri ha giurato al Quirinale come nuovo Ministro per lo Sviluppo Economico. (aise) 

Rispondi