Italiani nel mondo

Garavini (Pd) – Chi risiede in Europa e vuole votare per le liste italiane deve recarsi ai seggi già venerdì o sabato

Chi intende votare per i candidati italiani alle Europee, deve recarsi al seggio di appartenenza già nella giornata di venerdì 24 maggio o di sabato 25, munito della cartolina elettorale ricevuta per posta dal Comune italiano di iscrizione AIRE e di un documento di identità. Le operazioni di voto infatti si tengono in via preliminare rispetto all’Italia, dal momento che le schede, una volta votate, dovranno essere inviate in Italia, affinché lo spoglio avvenga là, in contemporanea a tutte le altre. L’elettore potrà esprimere fino a tre preferenze, di cui almeno un uomo ed una donna. Nel caso in cui tutte e tre le preferenze siano per un unico genere non saranno valide.

Nel caso in cui non si sia ricevuta la cartolina elettorale a casa, per posta, bisogna farne richiesta presso l’ufficio elettorale del Consolato a partire da martedì 21 maggio. I cittadini italiani, regolarmente iscritti presso le autorità locali, riceveranno anche da queste ultime la cartolina elettorale. Possono infatti scegliere se votare per le liste italiane oppure per quelle del paese nel quale risiedono. Nel caso, dovranno recarsi presso i seggi locali, muniti di un documento di identità”.

Lo ha dichiarato Laura Garavini, Senatrice PD eletta in Europa, concludendo il convegno da lei promosso ‘L’Europa che serve. Il futuro dell’Unione nel dialogo tra Italia e Germania’. Al convegno sono intervenuti Angelo Bolaffi, candidato PD nel centro Italia, Carmelo Cedrone, autore del saggio ‘Dentro l’Europa’, Paola Concia, presidente della fiera Didacta ed il professor Umberto Triulzi, economista dell’Università La Sapienza.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero agli Esteri:

https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/elezioni-europee-2019/elezione-dei-membri-del-parlamento-europeo-2019.html

Categorie:Italiani nel mondo