Italiani nel mondo

CGIE (Stabile) – Impegno anche nei confronti di categorie più deboli

In data 18 maggio 2018 una delegazione del CGIE si è recata presso la Comunità orionina “Piccola Opera della Divina Provvidenza” di Bucarest che accoglie varie categorie di persone, italiane e non, particolarmente bisognose e svantaggiate con gravi disabilità, fornita di un centro diurno di riabilitazione per ragazzi autistici e affetti da molteplici patologie.
Sono intervenuti l’arcivescovo di Bucarest Joan Robu, il reverendo Valeriano, il Vice Capo Missione dell’Ambasciata d’Italia a Bucarest Dott.ssa Beatrice  Vecchioni, il coordinatore Inas Romania Cesare Insinsola, il Segretario Generale Michele Schiavone, il Vice Segretario Generale Giuseppe Maggio, unitamente ai Consiglieri Tony Mazzaro e Giuseppe Stabile.
Il Consiglio Generale degli Italiani all’estero, nella dimensione di volontariato, con il più alto spirito di solidarietà e servizio, proseguirà impegnandosi a rendersi strumento anche di tali categorie più deboli per dare risposte concrete nel rispetto delle nostre competenze.
Cordialmente,
Giuseppe Stabile.
Cons. CGIE per la Spagna ed il Portogallo.

Categorie:Italiani nel mondo

Rispondi