Italiani nel mondo

Elezioni politiche 2018 – La Marca (Pd) – Fuori da ogni regola i dirigenti del Circolo Pd di Montreal

“I comportamenti dei dirigenti del Circolo PD di Montreal sono ormai fuori di ogni regola statutaria e fuori da ogni etica politica, nonostante le roboanti invocazioni di principio con cui cercano di ricoprire una mera operazione elettoralistica.
Il Segretario del Circolo è rimasto al suo posto fino alla definizione delle liste e delle candidature, dopodiché non avendo avuto l’agognato posto in lista nel suo partito si è candidato con un altro partito, concorrente e critico rispetto a quello che lui stesso aveva fino ad allora rappresentato.
Il Presidente e Segretario facente funzione ha taciuto fino a dieci giorni dalle elezioni e poi, denunciando le insoddisfacenti procedure seguite per la scelta delle candidature, ha invitato a votare per un altro partito, concorrente e critico, e soprattutto per l’ex segretario transfuga.
Naturalmente, è legittimo esprimere la propria insoddisfazione rispetto alle procedure interne di una formazione politica, ma ad un partito ci si iscrive per i principi ai quali esso fa riferimento e per il programma politico che propone. Evidentemente in questo caso si trattava di un programma personalistico ed elettoralistico.
Agli iscritti al Circolo del PD di Montreal, inviati in questi giorni da una parte all’altra come pacchi postali, va la mia sincera e convinta solidarietà. Ne conosco molti e sono persone serie che meritano rispetto per la loro scelta e per la loro buona fede. Sono convinta che nella loro coscienza – e solo nella loro coscienza – troveranno le ragioni di una scelta meditata e convinta, respingendo gli interessati consigli di chi li vuole condurre come pecore al pascolo”.

Categorie:Italiani nel mondo

Rispondi