Eventi

Grande evento per gli italiani a Montevideo

Presentazione della giornata degli italiani a Montevideo organizzata dal Comites.

*****************************************************************

Di Matteo Forciniti per “Gente d’Italia

Proseguono i preparativi della Giornata degli Italiani, il grande evento in programma il 23 ottobre organizzato dal Comites di Montevideo. Nei giorni scorsi presso la Casa degli Italiani, si è svolta una riunione con alcune associazioni ed enti italiani alle quali la commissione organizzatrice ha presentato la festa.

“La nostra priorità è quella di coinvolgere le associazioni italiane per intraprendere un nuovo cammino” ha esordito il presidente del Comites Claudio Melloni elencando il lavoro che è stato fatto negli ultimi mesi per la preparazione dell’evento. “Massima attenzione” anche all’interno del paese a cui “dobbiamo garantire delle forme di agevolazioni per partecipare”.

Questo evento, ricordiamo, si unirà alle attività in programma per la Settimana della lingua italiana nel mondo. Rappresenterà il ritorno di una festa molto sentita dalla popolazione e che mancava da 11 anni. Tante le attività previste: conferenze, seminari sull’emigrazione storica e anche sulle tematiche dei nuovi flussi migratori, stands ed attività socio-culturali, proposte culturali e musicali, mostra fotografica e presenza del settore imprenditoriale italo-uruguaiano.

“Il nostro obiettivo” -hanno sottolineato i rappresentanti del Comites- “è quello far partecipare tutte quelle persone che si sono allontanate dalla collettività italiana e pensiamo sopratutto ai più giovani”.
La festa si svolgerà all’interno della sala riunioni del Latu di Montevideo con uno spazio di oltre 300 metri quadrati dove ci saranno 42 stands. Di questi, 28 saranno destinati esclusivamente alle associazioni e gli enti culturali italiani nelle due file centrali della sala per differenziarli dalle aziende.

“Innanzitutto dobbiamo coprire le spese, poi potremmo pensare anche ad altre strategie” hanno sostenuto gli organizzatori aprendo alla possibilità di “allestrire una sala del vino o affittare un secondo spazio all’interno del Latu nel caso in cui ci fosse una partecipazione più grande del previsto”.
Nei giorni scorsi il Comites ha iniziato a mandare le informazioni alle associazioni, una presentazione formale con le caratteristiche dell’evento a cui seguirà anche una riunione specifica. Tra i diversi sistemi pensati per supportare i gruppi della collettività nell’acquisto dello spazio ci potrebbe essere “un sistema di collaborazioni attraverso le donazioni di una riffa” anche se si tratta per il momento di “un’idea generale e non ancora ben definita”.

L’organizzazione dell’evento è stata affidata all’agenzia Visión, “la migliore proposta tra quelle presentante anche in base al prezzo”. Queste le tariffe (in dollari) per poter partecipare con uno spazio proprio alla Giornata degli Italiani di ottobre (per il pubblico l’ingresso sarà gratuito). 500 $ stand per le aziende, 800 $ i due stand più grandi all’ingresso della sala, 150 $ un banner standard, 700 $ sponsor, 900 $ patrocinatore. 4.000 pesos uruguaiani (circa 120 dollari) è il prezzo riservato alle associazioni e agli enti italiani. Resta da definire ancora l’aspetto gastronomico, se sarà possibile vendere prodotti freschi o confezionati.
Le associazioni interessate dovranno mandare le loro richieste via mail all’indirizzo comites@adinet.com.uy con i dati di un responsabile e specificando 3 possibili preferenze per lo stand. È necessario, inoltre, una garanzia del 50% del totale per poter prenotare il posto.

Secondo i calcoli ufficiali presentati, la Giornata degli Italiani dovrebbe avere un costo di circa 7mila euro. Di questi più di 2mila arriveranno dal Ministero degli Esteri mentre il resto dovrà essere assicurato dagli introiti locali.
“Vogliamo far tornare a riunire tutta la collettività” ha commentato Ana Maria Lolli, ispettrice nazionale d’italiano nelle scuole. “Abbiamo bisogno di maggiore visibilità all’interno della società uruguaiana. Dobbiamo farci sentire. Ogni italiano dovrebbe prendere coscienza dell’importanza di un appuntamento come questo e dare il suo contributo”.

La Giornata degli Italiani ha ricevuto il riconoscimento del MEC, il Ministero di Educazione e Cultura che ha dichiarato la Giornata di interesse ministeriale. “Un appoggio simbolico moralmente molto importante che ci darà un ulteriore prestigio nel presentare l’evento alle imprese” ha dichiarato il segretario Mario Coppetti.

Oltre a quello del MEC, recentemente è arrivato anche il riconoscimento del Municipio E del Comune di Montevideo, l’ente territoriale dove si svolgerà la manifestazione del prossimo ottobre.

Rispondi