Politica italiana

IL NUOVO DECRETO DI CONTE: MISURE PROROGATE AL 13 APRILE

Roma – Come anticipato dal Ministro della salute Speranza in parlamento, ieri sera il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato un nuovo decreto che proroga fino al 13 aprile 2020 le misure restrittive adottate finora in Italia per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19.
Ad annunciarlo agli italiani è stato lo stesso Premier, in una diretta televisiva: “il nostro Paese sta attraversando la fase acuta dell’ emergenza”, ha detto il Presidente Conte. “Oggi abbiamo superato 13155 decessi. Questa è una ferita che ci addolora particolarmente, una ferita che mai potremo sanare. Ecco, non siamo nella condizione, lo voglio chiarire, di poter allentare le misure restrittive che abbiamo disposto. Non siamo nella condizione di poter alleviare i disagi e di risparmiare i sacrifici a cui si è sottoposti”.
“Siamo sempre in stretto contatto con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico – ha proseguito Conte – i quali ci rappresentano che si iniziano a vedere gli effetti positivi delle misure restrittive sin qui adottate. Ma, ripeto, non siamo ancora nella condizione di potere iniziare ad abbracciare una prospettiva diversa”.
Precisazioni dovute, anche alla luce della confusione “interpretativa” di una circolare del Viminale su passeggiate e “ore d’aria” e alla luce di notizie riportate dalla stampa locale di italiani pronti a festeggiare la Pasquetta. Un’ipotesi inesistente per il Governo che ieri, da più fronti, ha ripetuto che ora più che mai è il tempo di “restare a casa”. (aise)

Categorie:Politica italiana