Data odierna 22-10-2017

“Abbiamo raggiunto un’intesa per chiedere al Governo di adoperarsi per un riassetto dell’imposizione fiscale che tenga conto anche dei diritti degli italiani residenti all’estero”....

Zin sull’IMU necessaria riorganizzazion del regime fiscale per gli italiani all’estero

“Abbiamo raggiunto un’intesa per chiedere al Governo di adoperarsi per un riassetto dell’imposizione fiscale che tenga conto anche dei diritti degli italiani residenti all’estero”. Così Claudio Zin, senatore Maie e Vice presidente del Comitato per le questioni degli italiani all’estero, ha espresso la propria soddisfazione per il testo sulla risoluzione IMU per i cittadini italiani oltre confine, elaborato ieri durante la riunione del CQIE.

“In vista del termine per il Governo di predisporre una riforma complessiva dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare (31 agosto 2013), – ha detto Zin – la suddetta bozza sottolinea, infatti, il ruolo svolto, nel passato come nel presente, dai cittadini italiani residenti all’estero rispetto allo sviluppo economico e l’equilibrio finanziario del nostro Paese, funzione che le comunità e i singoli cittadini residenti all’estero svolgono in termini di competitività e capacità di attrazione degli investimenti esteri dei rispettivi sistemi-paese”. “E soprattutto – ha ribadito il senatore – la valenza simbolica di legame inscindibile con il luogo di origine che l’abitazione di proprietà riveste per i cittadini italiani residenti oltre confine, specie per le seconde e terze generazioni”.

“Con questo testo – ha poi concluso Zin – chiediamo pertanto al Governo di adoperarsi per una riorganizzazione complessiva del regime fiscale riguardante la casa che tenga conto della specificità delle abitazioni di cui sono proprietari i cittadini italiani residenti all’estero”. (aise)

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento