Data odierna 22-10-2017

“Un sondaggio internazionale condotto da Zurich Insurance Group (Zurich) in dodici Paesi nel mondo sul fenomeno dell’emigrazione, rivela che più di un terzo degli intervistati (38%) sta prendendo...

Una vita all’estero, un terzo dei giovani lascerebbe l’Italia per trovare lavoro

“Un sondaggio internazionale condotto da Zurich Insurance Group (Zurich) in dodici Paesi nel mondo sul fenomeno dell’emigrazione, rivela che più di un terzo degli intervistati (38%) sta prendendo in considerazione di ricominciare una nuova vita trasferendosi all’estero o ha già deciso di emigrare, sebbene circa il 15% degli stessi esprima forti preoccupazioni”.

È quanto riporta Repubblica in un articolo apparso nei giorni scorsi nella versione web del quotidiano.

“Fra coloro che non pensano di emigrare, il 17% ritiene di vivere già nel miglior Paese possibile e il 17% degli intervistati si sente più sicuro in patria. Gli intervistati che vivono nei Paesi più stabili ed economicamente solidi (come ad esempio Svizzera, Germania, Austria, Australia) ritengono di risiedere già nel miglior Paese possibile, mentre gli intervistati di altri Paesi sostengono di sentirsi comunque più sicuri in patria. In Italia ben il 71% degli intervistati non prende in considerazione di ricominciare una nuova vita trasferendosi in un’altra nazione perché si sente più sicuro in patria (21%) e il 18% di chi vorrebbe emigrare prova troppa ansia per farlo davvero. In Italia il 30% degli intervistati (la maggior parte dei quali giovani fra i 14 e 34 anni) sarebbe disposto a trasferirsi in un altro Paese per sfuggire alla disoccupazione e circa il 24% al fine di ricercare migliori condizioni occupazionali. Inoltre, ben il 20% del campione ha espresso preoccupazione per la situazione politica italiana, il 18% per la propria difficile situazione finanziaria e il 16% per la crisi dell’economia italiana”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento