Data odierna 17-01-2018

“Cari amici, dear friends, quattro anni sono volati ed è ora di lasciare San Francisco”. Torna in Italia Mauro Battocchi, finora console generale a San Francisco, atteso a Roma al Ministero dello...

Termina il mandato del console italiano Battocchi a San Francisco

“Cari amici, dear friends, quattro anni sono volati ed è ora di lasciare San Francisco”. Torna in Italia Mauro Battocchi, finora console generale a San Francisco, atteso a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico dove sarà consigliere diplomatico del Ministro Calenda.

È, dunque, tempo di saluti, e Battocchi lo fa ricordando i suoi quattro anni in California attraverso 12 foto e 3 video, fatti salienti targati “italia” nella Bay Area.
Con gli italiani e gli italofili, scrive Battocchi, “abbiamo lavorato insieme per il Bel Paese. Ci siamo divertiti. Abbiamo visto crescere il prestigio del nostro Paese; i progetti si sono moltiplicati, nuove reti sono nate, altre si sono allargate, obiettivi ambiziosi sono stati raggiunti”.

Battocchi ha quindi selezionato 12 “momenti top” a partire dal suo arrivo, a dicembre 2012, con il lancio dell’Anno della Cultura Italiana negli USA.

Pochi mesi dopo, a febbraio 2013, Giovanni Soldini arriva a San Francisco e batte ogni record impiegando 47 giorni, 42 minuti e 29 secondo per la tratta New York – San Francisco in barca a vela.

Ad ottobre 2013 storico concerto – per altro benefico – della San Francisco Opera insieme al Teatro San Carlo di Napoli: il Requiem di Verdi viene eseguito da 350 musicisti alla War Memorial Opera House illuminata dal tricolore.

Del 2014, Battocchi ricorda il lancio della campagna “We love italian” a supporto dei corsi di lingua; a settembre dello stesso anno Matteo Renzi arriva a San Francisco: è il primo premier a visitare la Bay Area dopo 32 anni. In questa occasione, insieme alla moglie Agnese, Renzi inaugura “La Scuola”.

Ad aprile 2015 San Francisco elegge il Comites spiù giovane di sempre: età media 40 anni, due donne Elisabetta Ghisini e Francesca Morabito come presidente e vice presidente.

Settembre 2015: Battocchi celebra il successo di Marco Zappacosta e la sua “Thumbtack” e l’impegno comune di Italia e California per il cambiamento climatico.

Ad ottobre dell’anno scorso la Parata italiana a North Beach e l’inaugurazione della nuova sede dell’IIC con il poeta Lawrence Ferlinghetti.

E si arriva a giugno 2016: alle celebrazioni del 70esimo della Repubblica, Nancy Pelosi afferma convinta che “Italy is the new country”.
Dopo i ricordi, i ringraziamenti: Battocchi cita il direttore dell’IIC Paolo Barlera, e il suo staff in Consolato.

A settembre, arriverà a San Francisco il suo successore, Lorenzo Ortona.

“Il mio grazie di cuore a tutti gli italiani, agli italo-americani e agli italofili della nostra circoscrizione per la loro costante amicizia. San Francisco avrà sempre un posto special nel mio cuore”.

(aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento