Data odierna 24-09-2017

L’idoneità al servizio militare si attesta al 62%, dato leggermente inferiore a quello fatto registrare negli ultimi anni. Nel 2012 i centri di reclutamento dell’Esercito svizzero hanno valutato in...

Sempre meno giovani idonei al servizio militare

L’idoneità al servizio militare si attesta al 62%, dato leggermente inferiore a quello fatto registrare negli ultimi anni. Nel 2012 i centri di reclutamento dell’Esercito svizzero hanno valutato in via conclusiva complessivamente 40 082 Svizzeri soggetti all’obbligo di leva. 24 814 di loro sono risultati idonei al servizio militare e 5 870 al servizio di protezione civile.

Il 62% quindi è stato dichiarato idoneo al servizio militare, il 14,6% a quello di leva e il 21,1% non è risultato idoneo sul piano medico.

In alcuni Cantoni, come Lucerna, Obvaldo, Nidvaldo, Appenzello Interno ed Esterno, la percentuale è decisamente superiore alla media nazionale. Per contro, nel Giura si è registrato un valore inferiore al 50%.

La quota di idoneità maggiore è stata registrata nei Cantoni AI, OW, LU, NW e AR con valori che oscillano tra l’81,8 e il 73,1 percento. Con il 49,6 percento, la quota di idoneità al servizio militare più esigua è stata registrata nel Canton Giura. I motivi dell’inabilità al servizio militare sono di natura prettamente fisica, psichica o di varia natura. Nelle cause fisiche sono in primo piano problemi localizzati nella schiena e nelle grandi articolazioni nonché legati alla costituzione generale. Per quanto riguarda l’ambito psichico, i motivi dell’esclusione sono prevalentemente da ricondurre a deficit della resistenza psichica nonché al consumo di droga e ad altri gravami psichici quali depressioni e paure.

Lo scorso hanno partecipato volontariamente al reclutamento anche 137 donne. Di queste, 107 (78,1%) erano idonee al servizio militare o al servizio di protezione e 11 (%) non erano idonee al servizio. 6 donne (4,4%) sono state rimandate, mentre 13 (9,5%) hanno invece ritirato la propria iscrizione.(Tio)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento