Data odierna 22-06-2017

“Costituiremo un gruppo paritetico di livello tecnico, per valutare le forme di collaborazione sulla Formazione professionale, siamo molto interessati allo scambio di studenti che, dalla Lombardia,...

Lombardia e Canton Ticino raggiungono intesa su formazione professionale e scambi di studenti

“Costituiremo un gruppo paritetico di livello tecnico, per valutare le forme di collaborazione sulla Formazione professionale, siamo molto interessati allo scambio di studenti che, dalla Lombardia, possono svolgere periodi di approfondimento in territorio elvetico e, viceversa, definiremo una serie di semplificazioni per rendere ancor più efficace lo strumento dell’apprendistato”. Questa la sintesi dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Lombardia Valentina Aprea al termine dell’incontro, a Milano con il consigliere di Stato del Cantone Ticino per le Finanze e l’Economia Laura Sadis.
Il momento di lavoro, cui hanno preso parte anche i massimi dirigenti delle strutture lombarde e svizzere, fa seguito alla missione istituzionale di Regione Lombardia realizzata lo scorso 18 settembre in Cantone Ticino, presso il Consiglio di Stato. In quella occasione erano stati affrontati diversi temi di comune interesse, fra cui quello relativo alla questione dei lavoratori frontalieri e degli aspetti inerenti la formazione e l’apprendistato. Era stata quindi concordata, con l’assessore Aprea, l’opportunità di avviare un tavolo di approfondimento specifico su tali temi, per individuare possibili iniziative e misure congiunte.
“Sul tema dei frontalieri – ha spiegato l’assessore -, che, ricordo, è di competenza statale e non regionale, lavoreremo insieme alla consigliera di Stato Laura Sadis, per individuare delle possibili proposte migliorative da sottoporre ai rispettivi Governi”.
“Presenterò al presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni – ha proseguito Aprea – un lavoro di merito, in modo che sia lui a ricavarne gli spunti per portare la questione all’attenzione del presidente del Consiglio”.
“I nostri territori – ha commentato il consigliere Sadis sono storicamente connessi, quindi esiste un interesse di fondo a parlarsi, dialogare e scambiarsi esperienze interessanti”.
La prossima tappa dei lavori vedrà impegnata l’assessore Aprea nella visita delle migliori realtà educative del Cantone Ticino, dove la formazione professionale è una realtà consolidata e gli istituti formano ragazzi che vivono l’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro come un momento altamente formativo, in grado di prepararli al meglio all’ingresso nel mondo del lavoro. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento