Data odierna 24-09-2017

Controllore e capotreno insultati e presi a schiaffi su un treno regionale ticinese. È accaduto una sera della scorsa settimana lungo la tratta tra Bellinzona e Lugano. Protagonista del fattaccio un 50enne...

Controllore e capotreno insultati e presi a schiaffi

Controllore e capotreno insultati e presi a schiaffi su un treno regionale ticinese. È accaduto una sera della scorsa settimana lungo la tratta tra Bellinzona e Lugano. Protagonista del fattaccio un 50enne ticinese già noto in passato alle autorità per gesti sopra le righe. È stato necessario l’intervento degli agenti di polizia della cantonale e della comunale di Lugano per fermarlo. L’episodio evidenzia una tendenza poco incoraggiante. “Da qualche anno – spiega Roberta Trevisan, portavoce delle Ferrovie Federali Svizzera – l’aggressività è in aumento tra i passeggeri”.

Lo hanno trovato senza biglietto. E lui, di fronte alle pressioni del controllore, ha dato in escandescenze. Dapprima insultando il suo interlocutore e poi, una volta arrivato anche il capotreno, mettendo le mani addosso a entrambi. Un caso isolato? Fino a un certo punto. Le cifre sulla sicurezza delle FFS parlano di 240 episodi violenti contro il personale registrati nel 2012 in Svizzera. Nel 2011 erano stati ‘solo’ 200. “Il problema – riprende Trevisan – è che la maleducazione della gente, che sta tormentando la nostra società, non si ferma davanti alle porte dei treni. Il disagio è generale. E le FFS non ne sono immuni”.

Trevisan fa una riflessione a 360 gradi, senza usare mezzi termini. “Siamo in un periodo storico dove, purtroppo, sta diminuendo il rispetto verso le autorità. E lo possiamo notare a vari livelli. Anche per questo ci rechiamo spesso nelle scuole per sensibilizzare i giovani, per fare capire loro che ci sono delle regole, ma soprattutto che il controllore, in quanto autorità di controllo, merita rispetto. D’altra parte anche i nostri controllori seguono una formazione approfondita, anche in un’ottica multiculturale, per capire come trattare al meglio con i passeggeri”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento