Data odierna 16-01-2018

Di Ciro Migliore per “Gazzetta del Sud Africa” Iniziativa organizzata per i nostri piccoli connazionali tra i 3 e gli 11 anni. Si è felicemente conclusa a Durban l’attività ludico-teatrale...

“UNA CASA DI PAROLE”: TEATRO ITALIANO PER BAMBINI

Di Ciro Migliore per “Gazzetta del Sud Africa

Iniziativa organizzata per i nostri piccoli connazionali tra i 3 e gli 11 anni.

Si è felicemente conclusa a Durban l’attività ludico-teatrale “Una casa di parole”, finanziata dalla Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e per le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Tale attività, iniziata il 19 di giugno e proseguita per tre settimane, è stata realizzata con la preziosa collaborazione della Società Dante Alighieri di Durban grazie all’impegno del suo Presidente e dell’infaticabile Tony Amatulli.

Paola Binetti ed Eliana Borgonovo, le due bravissime esperte dell’Associazione Culturale Bi.Bo.teatro, appositamente venute dall’Italia, hanno lavorato con un gruppo molto eterogeneo, per età e per padronanza della lingua italiana, di bambini tra i 3 e gli 11 anni, che si sono mostrati molto interessati e si sono lasciati coinvolgere nelle attività proposte.
Genitori e nonni, presenti allo spettacolo finale, hanno espresso apprezzamenti per il lavoro svolto e per l’organizzazione della Dante, sottolineando che i loro bambini hanno molto gradito le attività proposte anche per il clima molto sereno, coinvolgente e giocoso che gli educatori presenti hanno saputo stabilire.
Considerato il successo dell’iniziativa, soprattutto con la formula della Holiday school proposta nell’ultima settimana, la Dante ha già annunciato che organizzerà una simile iniziativa anche nel prossimo mese di ottobre, con la speranza che un maggior numero di connazionali ne approfittino.
L’auspicio, da parte della Dante, è che i bambini, soprattutto con il sostegno delle loro famiglie, proseguano questo approccio verso la lingua italiana che, come sottolineato dal dirigente scolastico Enrico Trabattoni presente in rappresentanza del MAECI e del Consolato Generale di Johannesburg, può non solo contribuire a sviluppare una “testa ben fatta” ma anche nel futuro aprire a possibilità di lavoro.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento