Data odierna 12-12-2017

Dare informazioni ai giovani italiani che scelgono di trasferirsi a Londra per studiare o lavorare. Questo l’obiettivo di “Primo approdo”, progetto del Consolato generale d’Italia a Londra,...

Primo approdo: Al Consolato di Londra incontri di orientamento per giovani migranti

Dare informazioni ai giovani italiani che scelgono di trasferirsi a Londra per studiare o lavorare. Questo l’obiettivo di “Primo approdo”, progetto del Consolato generale d’Italia a Londra, che da gennaio prossimo organizzerà tre incontri di orientamento ogni mese.

“Sono sempre più numerosi i giovani italiani che si trasferiscono in Inghilterra e nel Galles, specialmente a Londra, con l’intento di effettuare un’esperienza professionale linguistico-lavorativa oppure alla ricerca di nuove opportunità di impiego rispetto a quelle attualmente offerte dal mercato del lavoro dell’Europa continentale”, rileva il Consolato generale, la cui esperienza conferma che spesso “questi giovani connazionali arrivano nel Paese senza una conoscenza della realtà locale, e talvolta in assenza di una solida preparazione linguistica. Allo stesso tempo, può succedere che i nostri giovani non riescano a districarsi nell’enorme mole di informazioni su internet, non sempre affidabili, e si trovino a subire truffe e raggiri. Non è infrequente, inoltre, che giovani connazionali finiscano per essere un facile bersaglio per imprenditori locali senza scrupoli, che non esitano a sfruttarne la disponibilità e la professionalità. Vi è poi un buon numero di giovani qualificati che desiderano far fruttare al meglio la propria formazione accademica e che pur tuttavia si trovano impreparati dinanzi al mondo della ricerca o del lavoro britannici”.

Così, con l’intento di aiutare i giovani connazionali a operare con maggiore coscienza ed efficacia nella realtà inglese, anche con l’auspicio che in futuro possano fare rientro in Italia e far fruttare al meglio il patrimonio umano e professionale acquisito, il Consolato Generale, su ispirazione dell’Ambasciatore d’Italia a Londra, Pasquale Terracciano, ha concepito il progetto informativo e denominato “Primo Approdo”.

“Primo Approdo” intende fornire indicazioni generiche di orientamento agli italiani di età inferiore ai trentacinque anni e di recente immigrazione in Inghilterra e nel Galles attraverso seminari tematici ospitati nel Consolato Generale d’Italia a Londra (83-86 Farringdon Street, London EC4A 4BL).

Gli incontri, della durata di circa un’ora, si terranno tre volte al mese presso il Consolato, dalle 18 alle 19, e verteranno su temi specifici: legale, fiscale, medico, accademico.

I giovani connazionali potranno così incontrare esperti italiani del settore, che forniranno indicazioni di orientamento ed illustreranno l’esperienza maturata nel proprio ambito professionale in Inghilterra/Galles. Funzionari del Consolato saranno inoltre a disposizione per eventuali informazioni sui servizi consolari.

Per partecipare agli incontri di orientamento, è necessario prenotare utilizzando l’apposito formulario online pubblicato sul sito del consolato. Il numero massimo di partecipanti è di 50 persone per incontro. I partecipanti vengono ammessi in base all’ordine di arrivo della prenotazione e riceveranno un messaggio di posta elettronica di conferma. La partecipazione agli incontri di orientamento è gratuita.

Al termine dell’incontro di orientamento in Consolato verranno dedicati 15-20 minuti ai possibili quesiti a carattere generale. In caso di quesiti specifici e approfonditi il connazionale verrà invitato a rivolgersi ai professionisti intervenuti per eventuali consulenze.

L’iniziativa sarà accompagnata dalla pubblicazione di un manuale di orientamento edito dal Consolato Generale d’Italia a Londra, a breve online sul sito internet istituzionale del Consolato.

Il primo incontro di orientamento verterà sul tema del LAVORO e si terrà in Consolato mercoledì 8 gennaio alle 18.

Il progetto “Primo Approdo” è dedicato simbolicamente alla memoria di Joele Leotta, il giovane connazionale vittima di omicidio nel Kent, lo scorso 20 ottobre.

Il progetto ha anche un indirizzo email, cui chiedere maggiori informazioni o proporsi come relatori: londra.primoapprodo@esteri.it. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento