Data odierna 24-05-2018

 Nell’ambito della consulenza che la UIM sta fornendo ai propri iscritti per consentir loro di mettersi in regola con il fisco elvetico è emerso che tra i beni mobili posseduti in Italia, che queste...

Polizze vita dormienti

 Nell’ambito della consulenza che la UIM sta fornendo ai propri iscritti per consentir loro di mettersi in regola con il fisco elvetico è emerso che tra i beni mobili posseduti in Italia, che queste persone autodenunciano, vi sono spesso anche delle polizze sulla vita. Cioè forme di  investimento prive di rischio che in Italia, in molti casi,  vengono suggerite ai risparmiatori da parte del sistema bancario italiano. Polizze vita i cui beneficiari risultano essere gli stessi risparmiatori oppure il coniuge o i figli, come pure tutti loro a seconda dei casi. Bene leggendo un articolo di  “Altroconsumo” (che riportiamo nel box sottostante) ci é sorto un dubbio e cioè se tra questi quattro milioni di polizze vita dormienti non ve ne siano anche molte i cui beneficiari sono emigrati o figli di emigrati italiani residenti in Svizzera o in altri Paesi ed all’oscuro che il loro genitore avesse stipulato una polizza a loro favore. Soprattutto nei casi in cui i rapporti con i genitori, essendo sempre vissuti in Italia sino al decesso, si fossero allentati con il tempo a causa della lontananza lasciandoli all’oscuro dei loro affari finanziari. Per quanti volessero saperne di più si consiglia di prendere contatto con la UIM di Zurigo (043 3222022).

Dino Nardi

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento