Data odierna 21-10-2017

La comunità di Toronto ha un nuovo COMITES eletto democraticamente in base alla legge istitutiva di questi organismi e il COMITES del Tri-State (New York, New Jersey e Connecticut) in USA si è dato un...

Nuovo COMITES a Toronto

La comunità di Toronto ha un nuovo COMITES eletto democraticamente in base alla legge istitutiva di questi organismi e il COMITES del Tri-State (New York, New Jersey e Connecticut) in USA si è dato un nuovo presidente, eletto dai consiglieri che lo compongono.

In questo modo due importanti nostre comunità del Nord America, attraverso il loro diretto strumento di rappresentanza, si mettono nella condizione di affrontare concretamente i problemi di varia natura che in esse attualmente si manifestano.

Agli eletti del COMITES di Toronto e al presidente del COMITES del Tri-State, Antonino Ferrara, i miei migliori auguri di buon lavoro. Approfitto dell’occasione anche per augurare il meglio a Quintino Cianfaglione, che lascia la presidenza del COMITES del Tri-State per assumere l’incarico non meno delicato e prestigioso di console onorario del Connecticut. L’ho fatto in modo non formale perché so quanto numerosi e complessi siano i problemi da affrontare e quanto severe siano le ristrettezze, soprattutto di natura finanziaria, che limitano l’attività di questi organismi. Se non vi fosse la generosa dedizione di natura volontaria della maggior parte degli eletti, in molti fasi sarebbe in discussione la stessa operatività di questi importanti istituti di rappresentanza. Un limite che dovremo cercare di superare con la prossima legge di bilancio, come ho già cercato di fare con la cosiddetta Manovrina, dopo che il Governo ha dato un concreto segnale di disponibilità per il funzionamento del CGIE aumentandone già per quest’anno la dotazione.

Proprio queste osservazioni mi inducono a dire che è il caso di unire le forze di tutti coloro che a diversi livelli esercitano un ruolo di rappresentanza. Solo in questo modo si possono superare le difficoltà del difficile momento che le finanze pubbliche stanno conoscendo in Italia e, soprattutto, si può fare uno sforzo per comprendere e misurarsi con quanto di nuovo sta avvenendo, soprattutto a seguito della nuova, consistente emigrazione.

Per questo confermo, dopo averlo fatto con i diretti interessati, la mia piena disponibilità a collaborare con gli organismi di rappresentanza della mia ripartizione per fronteggiare i compiti che le leggi ci affidano e corrispondere alle domande dei nostri rappresentati. Non sarà facile ma, ripeto, se uniremo le forze, saremo più pronti e adeguati per il nostro non semplice compito.

Di nuovo auguri ai nuovi eletti.

On. Francesca La Marca

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento