Data odierna 21-10-2017

L’ambito premio, concesso annualmente agli italiani eccellenti residenti nella Circoscrizione Consolare di Madrid dal Com.It.Es, è ricaduto quest’anno, per la categoria associazionismo, alla associazione...

Madrid: premio all’italianità

L’ambito premio, concesso annualmente agli italiani eccellenti residenti nella Circoscrizione Consolare di Madrid dal Com.It.Es, è ricaduto quest’anno, per la categoria associazionismo, alla associazione dei pensionati italiani residenti all’estero A.P.I.C.E. costituita in Spagna.
Il premio è stato consegnato domenica 11 giugno ad Adeje nelle mani del presidente Giuseppe Bucceri dal presidente del Com.It.Es Pietro Mariani, accompagnato dai consiglieri Andrea Lazzari e Saverio Ruggieri, appositamente giunti da Madrid, e del consigliere Giuseppe Stabile, residente a Tenerife. Alla cerimonia ha partecipato, in rappresentanza dell’Ambasciata di Madrid, il console onorario a Tenerife Silvio Pelizzolo.
L’associazionismo sociale tra gli italiani all’estero è sempre stata, storicamente, l’espressione delle attività di partecipazione, solidarietà e pluralismo per il conseguimento di finalità di carattere sociale, civile, culturale, promosse dagli emigrati costituiti in forma associativa. Il mondo della emigrazione ha da sempre trovato in queste forme di aggregazione la via per contribuire a rinsaldare una comunità e dove ognuno può riconoscersi ed esprimere le proprie potenzialità attraverso il volontariato, nella sua forma più spassionata, che è la gratuità, il dono del proprio tempo e del proprio impegno che si manifesta nella sua forma più appassionata attraverso l’energia, il piacere di fare quelle cose per il gusto di farle, di condividerle insieme agli altri, di gioire di ciò che si riesce a costruire, di crescere anche sulle difficoltà, sperimentando che si possono superare e affrontare costruttivamente arricchendo la comunità di riferimento, che non coltivandola come un patrimonio collettivo straordinariamente necessario.
“La associazione A.P.I.C.E., recentemente costituita in Spagna, è il frutto di un tenace, costante e disinteressato lavoro a favore di tutti i pensionati italiani che risiedono o intendono trasferire la loro residenza all’estero”, si legge nella motivazione del premio. “Un lungo e difficile impegno solidario realizzato dai suoi fondatori, già prima a titolo individuale e con molto sacrificio personale, a tutela dei pensionati e pensionandi che per scelta o per la ricerca di una migliore qualità di vita, hanno deciso di vivere all’estero, non solo in Spagna ma anche in altri Paesi del mondo. L’associazione ha il merito di aver saputo interpretare e difendere le esigenze e le necessità di questa categoria di italiani, che con il loro lavoro, di tutta una vita, in Italia, ma di alcuni anche all’estero, hanno contribuito alla costruzione del benessere e della sostenibilità sociale del nostro Paese”.
“Giuseppe Bucceri e tutti i soci collaboratori della associazione meritano tutta la nostra ammirazione, stima e sostegno”, prosegue la motivazione, “perché offrono ogni giorno agli iscritti e simpatizzanti tutte le loro conoscenze, informandoli correttamente sui loro diritti e doveri con professionalità e disinteresse. Per queste ragioni il Com.It.Es di Madrid le ha conferito il Premio alla Italianità 2017 per la categoria Associazionismo“.

(aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento