Data odierna 12-12-2017

Si apre a Lussemburgo la prima edizione di una rassegna promozionale organizzata dall’Ambasciata d’Italia e da ICE-Agenzia in stretta collaborazione con la Camera di commercio italolussemburghese:...

Eccellenze italiane a Lussemburgo con il festival “Vivere all’italiana”

Si apre a Lussemburgo la prima edizione di una rassegna promozionale organizzata dall’Ambasciata d’Italia e da ICE-Agenzia in stretta collaborazione con la Camera di commercio italolussemburghese: il festival “Vivere all’italiana“, che da giugno a novembre offrirà un ricco programma di eventi per la presentazione di eccellenze del Made in Italy nei campi del design, della moda e dell’enogastronomia, in partenariato con numerosi operatori italiani di successo.
L’inaugurazione della rassegna avverrà in coincidenza con la celebrazione della Festa Nazionale nella serata del 1° giugno, presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia, alla presenza di personalità istituzionali, di esponenti degli ambienti dell’economia e della finanza internazionale, del mondo della cultura e della ricerca, di rappresentanti dei media e di molti connazionali residenti nel Granducato. Verrà offerta un’anteprima di nuovi design, profumi e sapori legati ai nostri territori, che meritano di ampliare la ricca selezione di prodotti italiani già distribuiti in Lussemburgo.
Il logo “Vivere all’Italiana”, che contraddistingue quest’anno varie attività di promozione istituzionale dell’Italia all’estero, esprime la forza di attrazione di uno stile di vita che è apprezzato in tutto il mondo per la capacità di coniugare tradizione e innovazione, grazie ad una creatività inesauribile e a una abilità artigianale e manifatturiera difficile da raggiungere, che hanno reso le esportazioni la componente più dinamica dell’economia italiana.
L’edizione lussemburghese dell’Italian Festival nasce all’insegna del “buon gusto” e del “bello funzionale” in settori di alta specializzazione, accostando tipicità agro-alimentari, novità di design e “automotive”, marchi acclamati della moda e della gioielleria di alta gamma, ai territori in cui prendono forma, con la loro storia, cultura e bellezza naturalistica.
Oltre 20 marchi, tra partner e sponsor privati, sono già impegnati nella manifestazione: da Maserati (Garage Intini), Alfa Romeo (Autopolis), e Vespa (Sunlux Motor) a Guala Closures Group; da Alessi a E. Marinella e Locherber; dalla pasticceria di Sal De Riso al Consorzio del Barbaresco e al Tartufo bianco di Alba; da Mondialfood alla gelateria artigianale fiorentina il Bargello.
Nell’arco di sei mesi si susseguiranno in Lussemburgo degustazioni di prodotti eno-gastronomici, con serate a tema presso selezionati ristoranti italiani – a partire da Fani, Favaro, Il Cherubino, Il Dogado, Giovanni Rana e il punto ristorazione del Circolo Curiel – in cui saranno offerti nuovi piatti tipici, nel rispetto della più pregiata tradizione italiana, dalle Langhe alla Sicilia, passando per la Toscana, le Marche, la Campania e la Puglia.
I connubi “Cibo e arte”, “Design e tartufo”, “Moda, gioielli e profumi”, “Design e nuovi materiali” animeranno presentazioni in-store e in altre sedi di prestigio, articolate con manifestazioni teatrali e cinematografiche che celebreranno, in collaborazione con istituzioni culturali lussemburghesi, i “150 anni della nascita di Pirandello” e la “Settimana della lingua e cultura italiana nel mondo”.

 (aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento