Data odierna 21-11-2017

Si è svolta il 28 febbraio scorso nella sede della Westminster Conservatives Association la prima assemblea generale per il 2017 dell‘Italian Conservatives. All’assemblea erano presenti i...

Londra: prima Assemblea del 2017 dell’Italian Conservatives

Si è svolta il 28 febbraio scorso nella sede della Westminster Conservatives Association la prima assemblea generale per il 2017 dellItalian Conservatives. All’assemblea erano presenti i 20 executives dell’organizzazione politica nata nel giugno 2015.
La riunione è stata aperta dal Presidente della Westminster Association Edward Baxter che ha ringraziato ed elogiato l’impegno del Gruppo Italiano.
Baxter – riporta il gruppo in una nota – ha sottolineato serietà e professionalità di tutti i membri del gruppo Italiano confermando l’assoluta fiducia e benevolenza per le sue future attività. Ha anche sottolineato la sua soddisfazione nel vedere il graduale aumento delle attività del gruppo sia dal punto di vista dell’attivismo nelle campagne elettorali, sia nell’organizzazione e collaborazione ai numerosi eventi Conservatives che si sono svolti nel 2016.
Dopo Edward Baxter è stato il Segretario Generale della Westminster Association James Cockram ad introdurre l’agenda della riunione comunicando le assenze ed i punti rilevanti.
Christian Vinante Giovannini, il Foundig Chairman del Gruppo Italiano, ha poi ringraziato ed espresso la sua soddisfazione a tutti i presenti sottolineando che durante il primo anno di vera attività sono state raggiunte delle mete all’inizzio impensabili. Ha ringraziato personalmente i membri esecutivi dell’organizzazione che, ha sottolineato, è stato il gruppo etnico unanimamente dichiarato più attivo nella campagna elettorale per il Sindaco di Londra.
“Durante questa campagna gli italiani stanno effettuando un lavoro incredibile” dichiarò Zac Goldsmith ad una cena organizzata per lui dalla Westminster Association. Lo stesso Goldsmith ha personalmente richiesto al gruppo italiano di organizzare un evento per la comunità europea a Londra, serata svolta al Millennium Hotel in Mayfair alla presenza di quasi 700 persone.
Nel corso della riunione sono stati citati anche gli altri 2 eventi svolti nel 2017: il primo inaugurale al Tisettanta Italian Showroom con il Vice Presidente del Partito Mark Field e 150 partecipanti; l’altro A Le Meridienne in Piccadilly con il Minstro della Salute UK Jeremy Hunt, Mark Field MP, Alberto Costa MP, Zac Goldsmith e Tania Mathias Mp. Quest’ultimo – cui hanno partecipato più di 600 persone – è stato una celebrazione dell’ospitalità italiana organizzato in collaborazione con l’associazione Cuochi Italiani UK.
Giovannini ha poi presentato il Patron Principale dell’Italian Conservatives, Maurizio Bragagni, già membro dell’esclusivo “Conservatives Leaders Group” che rappresenta le personalità piu vicine ai vertici del partito grazie al loro supporto consultivo ed economico.
Bragagni ha confermato e riferito all’assemblea il suo supporto ed aiuto che – ha auspicato – porterà il gruppo ad un riconoscimento a livello nazionale ben inserito e connesso con gli alti vertici del Partito, pur mantenendo uno stretto rapporto di affiliazione alla casa madre che è la Westminster Association.
Bragagni ha comunicato all’assemblea di aver personalmente richiesto ed ottenuto dal Quartier Generale Conservatives l’autorizzazione per creare un Tesseramento Specifico per i membri dell’Italian Conservatives; ha poi confermato che alla Conservatives convention di ottobre a Manchester l’Italian Group avrà il suo Stand personale e spazio per 2 eventi: uno consultivo, l’altro di socializzazione.
Il Patron principale ha poi ricordato l’importanza delle prossime elezioni locali nel Midland per la selezione del governatore locale a maggio, dove gli italiani potranno votare.
Tutto l’executive dell’Italian Conservatives ha dimostrato “estrema gratitudine e soddisfazione” per la disponipilità di Bragagni nel rappresentare il gurppo nei rapporti con le alte cariche del partito.
A sottolineare il riconoscimento dal quartier generale era anche presente Stacy Mayls ufficiale del dipartimento “Outreach”, il quale ha dichiarato che l’Italian Conservitives è usato come esempio per i gruppi emergenti che si stanno aggiungento ai vari gruppi gia affiliati.
Durante la riunione si è poi parlato delle future campagne elettorali, in particolare quella del 2018 dove gli italiani a Londra avranno la possibilità di votare per i consiglieri comunali. Sono stati confermati futuri eventi ed eventuali ospiti d’onore incluso un evento al Carlton Club di Londra proposto proporio da Bragagni. Un altro si terrà nella zona South East di Londra, dove Marcio Borlenghi Fasano si è gentilmente offerto di coordinare una sezione locale dell’Italian Conservatives. Confermati infine anche i Patrons parlamentari ufficiali che saranno Alberto Costa Mp, Tania Mathis Mp e Robert Courts MP.
Il Comitato esecutivo dell’Italian Conservatives pertanto è stato confirmato come segue: Principal Patron: Maurizio Bragagagni; Parlamentary Patrons: Robert Courts MP, Alberto Costa MP, Tania Mathis Mathias; Comitato esecutivio: Christian Vinante Giovannini (Founder Chairman), Massimo Segalla (Founder Vice Chairman), Gianluca Vitelli (Founder Hon Secretary), Alberto Orru (Member Founder/Eventsand Fundraising),Giuseppe Rossi (Founder Member), Stefania Signorelli (Public Relations/Fundraising), Salvatore Murtas (Media and Communications), Marcio Borlenghi Fasano (South East London Coordinator), Valentina Marcolungo (Committee Member) Federico Lago (Committee Member) Alessandra Perosa, (Committee Member), Elena Martellozzo (Committee Member) Sara Gezdari (Committee Member/Events/Media) Tommaso Vicarelli (Committee Member).
Attivisti: Ivan Ghiosso,Patrizia Ilaria Sechi, Sergio Mattioli, Sabrina Boni, Christie Silvani e Marco Kerin.
Sono state poi proposte date e sedi per le prossime Assemblee che saranno svolte a rotazione fra la sedi della Westminster Association, la sede Principale Conservatives e il Palazzo di Wesminster.

(aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento