Data odierna 20-10-2018

Confrontarsi con cittadini, istituzioni e associazioni in Australia, per confermare l’impegno globale dell’Inas nel garantire tutele senza confini: questo l’obiettivo del primo viaggio all’estero...

L’impegno del patronato INAS in Australia

Confrontarsi con cittadini, istituzioni e associazioni in Australia, per confermare l’impegno globale dell’Inas nel garantire tutele senza confini: questo l’obiettivo del primo viaggio all’estero di Domenico Pesenti in veste di presidente del patronato.
Le ultime tappe della visita, che si è conclusa sabato scorso – precisa l’Inas in una nota – sono state “dedicate proprio ai destinatari dei servizi dell’istituto: i nostri connazionali sono stati infatti i protagonisti dell’incontro organizzato presso la sede del Co.as.it. di Melbourne”. La delegazione Inas ha incontrato la comunità italiana, alla presenza di istituzioni, mondo politico, enti previdenziali e associazioni.
Maria Vamvakinou, del parlamento federale australiano, ed il Console generale d’Italia, Marco Maria Cerbo, hanno portato il loro saluto alla platea, confermando – con i loro interventi – la volontà di mettere in campo azioni congiunte.
Il viaggio – prosegue la nota – si è concluso con appuntamenti interamente dedicati al mondo del patronato: Pesenti ha preso parte al passaggio di consegne tra Pietro Inserra, a lungo coordinatore dell’Inas Australia, e Ciro Fiorini, a cui passa ora l’incarico di sviluppare ulteriormente l’attività del patronato, forte dell’esperienza di 24 anni già trascorsi a lavorare per l’istituto.
A ribadire l’importanza del “capitale umano” che continua a rendere possibile l’attività dell’istituto all’estero, l’incontro finale è stato dedicato agli operatori che lavorano in questa parte del mondo: “Solo grazie al vostro impegno – ha detto il presidente – l’Inas resta un punto di riferimento anche per gli italiani lontani da casa”. (aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento