Data odierna 21-08-2017

Visita stamane all’ospedale di San Giovanni in Fiore degli esponenti del Pd Franco Laratta, deputato, e Carlo Guccione consigliere regionale. Evidenziato con forza il forte declino dell’ormai...

Laratta e Guccione all’ospedale di San Giovanni in Fiore

Visita stamane all’ospedale di San Giovanni in Fiore degli esponenti del Pd Franco Laratta, deputato, e Carlo Guccione consigliere regionale. Evidenziato con forza il forte declino dell’ormai ex ospedale silano ‘divenuto un simulacro, un fantasma di ospedale che si sta spegnendo come una candela”.

Laratta e Guccione hanno messo in evidenza come ‘gli ospedali di montagna di Acri e San Giovanni in Fiore, stanno subendo un gravissimo declassamento, anzi sono ormai stati privati dei servizi essenziali, senza i reparti fondamentali, senza il personale necessario, del tutto inidonei a garantire il livello essenziale di cura e assistenza. Tenendo conto che si tratta di aree interne di forte disagio, senza più l’ospedale nel pieno delle sue funzioni, i cittadini rischiano la vita!! Gli inverni rigidi e lunghi, la neve e il ghiaccio per almeno 4 mesi all’anno, la distanza dagli ospedali vicini (almeno 60 km) ci fanno dire che qui sono a rischio decine di migliaia di cittadini. Acri e San Giovanni in Fiore contano infatti una popolazione residente di 20 mila abitanti, oltre al circondario.”!

Laratta e Guccione hanno espresso dure critiche al presidente Scopelliti ‘che ha fallito su tutti i fronti’ e alle stesse amministrazioni comunali del posto, ” incapaci di difendere le strutture ospedaliere e di avanzare una proposta alternativa”!

L’appello quindi alla Regione è quello di riconsiderare le scelte sugli ospedali di montagna, di fermare il declino, di potenziare i servizi essenziali, di avviare un percorso a medio di termine per la loro trasformazione in ospedali generali. Questa è la formale proposta di Laratta e Guccione, per la quale si chiede ai comuni interessati di farla propria e a Scopelliti di adottarla al più presto.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento