Data odierna 21-11-2017

Ha preso il via con la I giornata di formazione per i docenti il progetto “Italia Migrante” con il quale l’Amministrazione capitolina propone agli studenti di 30 scuole romane un percorso...

Italia Migrante: Al via il progetto capitolino per la scuola – L’emigrazione presenta agli studenti

Ha preso il via con la I giornata di formazione per i docenti il progetto “Italia Migrante” con il quale l’Amministrazione capitolina propone agli studenti di 30 scuole romane un percorso di arricchimento dell’offerta formativa sulle vicende legate a milioni di connazionali che in passato hanno cercato migliori condizioni di vita in altri paesi.

Il progetto prevede due giornate di formazione per i docenti delle scuole coinvolte, una visita al Museo Centrale dell’Emigrazione Italiana, una giornata presso un centro di accoglienza del Servizio Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati dell’Anci; un percorso di approfondimento nelle classi e una rassegna di film e documentari sul tema dell’emigrazione e dell’immigrazione presso il Cinema Aquila.

“Italia Migrante – dichiara l’assessore alla Scuola, Alessandra Cattoi – fa parte del pacchetto dei progetti sulla memoria che Roma Capitale ha voluto realizzare quest’anno insieme ai temi legati alla Shoah e alle Foibe. A Roma ci sono quasi 40mila studenti con cittadinanza non italiana, circa il 10% di tutta la popolazione studentesca. La multiculturalità è già una realtà che i giovani vivono giorno per giorno nelle nostre classi, anche se non conoscono questo fenomeno in tutta la sua complessità. Approfondire la storia dell’emigrazione e le sue origini sociali ed economiche può favorire l’integrazione nelle scuole, e a partire da queste nella società”.

Alla conclusione del progetto, che si protrarrà fino alla fine dell’anno scolastico, tutte le classi coinvolte realizzeranno un elaborato come risultato del lavoro svolto e degli incontri avvenuti.

Il progetto “Italia Migrante” è stato ideato da Matteo Mennini dell’assessorato alla Scuola. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento