Data odierna 23-09-2017

Dopo Primo Approdo è tempo di “Primo Approdo – Brexit”, serie di incontri dedicati agli italiani nel Regno Unito alla luce dell’uscita del Paese dall’Ue. Promossi da Ambasciata e Consolato...

Incontri per gli italiani in UK. “Primo approdo-Brexit”

Dopo Primo Approdo è tempo di “Primo Approdo – Brexit”, serie di incontri dedicati agli italiani nel Regno Unito alla luce dell’uscita del Paese dall’Ue.
Promossi da Ambasciata e Consolato generale d’Italia a Londra, questi nuovi incontri nascono sulla scia di “Primo Approdo”, progetto nato su ispirazione dell’Ambasciatore Pasquale Q. Terracciano ed inaugurato dal Consolato Generale d’Italia a Londra nel gennaio 2014, che ha rappresentato la risposta all’eccezionale flusso migratorio di giovani italiani in Inghilterra e nel Galles che intendevano effettuare esperienze di studio, linguistico-lavorative o che erano semplicemente alla ricerca di nuove opportunità di impiego. Obiettivo del Progetto era quello di aiutare i nostri connazionali a operare con maggiore consapevolezza ed efficacia nella complessa realtà inglese.
Nel biennio 2014-16, – riporta il Consolato – gli incontri di orientamento gratuito realizzati nell’ambito di “Primo Approdo” hanno visto la partecipazione di oltre mille giovani connazionali.
Dal 23 giugno 2016, tuttavia, l’esito del Referendum consultivo sulla cosiddetta “Brexit”, ha imposto l’esigenza di ripensare il progetto “Primo Approdo”: non più e non solo nell’ottica dell’assistenza ai giovani connazionali appena trasferitisi nel Regno Unito, bensì dell’offerta agli stessi di una sede istituzionale di incontro e confronto sui temi sollevati dall’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.
Per questa ragione è nato “Primo Approdo – Brexit”, progetto che si concretizza, come da tradizione, in incontri a cadenza mensile presso il Consolato Generale d’Italia a Londra.
Gli incontri – che sono gratuiti ed aperti, previa registrazione, a tutti i connazionali – vedranno la partecipazione, di volta in volta, di esperti di settore (legale, tributario/pensionistico, sanitario), che – oltre a fornire consulenza sul quadro giuridico britannico nel settore di rispettiva competenza – si metteranno a disposizione del pubblico per un confronto e un primo scambio di idee sui temi che ruotano attorno alla Brexit e che interessano principalmente, ma non solo, i connazionali di più recente immigrazione nel Regno Unito.
La gestione della Brexit – ricorda il Consolato generale – non è materia di competenza diretta delle Istituzioni italiane che, con “Primo Approdo – Brexit”, vogliono costituire un primo “Help Desk”: un’occasione di incontro, in una cornice istituzionale, per uno scambio di idee, punti di vista ed esperienze della collettività italiana in Inghilterra e nel Galles, avvalendosi della competenza e professionalità di esperti italiani da tempo operanti nel Regno Unito.
In questa prima fase, questi incontri dovranno naturalmente tener conto del fatto che su gran parte delle questioni relative allo status dei cittadini UE nel Regno Unito dopo la Brexit, ancora non vi sono indicazioni e che dovranno essere i negoziati fra l’Unione Europea e le Autorità britanniche a fornire direttive univoche e definitive in materia.
Le date degli incontri di “Primo Approdo – Brexit” verranno pubblicizzate a breve sul sito del Consolato Generale d’Italia a Londra.

(aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento