Data odierna 21-08-2017

Tante le attività annunciate dalla Camera di Commercio Italiana per la Svizzera nella sua ultima newsletter. In particolare, il bollettino annuncia che inizia il 21 ottobre la collaborazione tra Camera...

Incontri e seminari dei prossimi giorni per la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera

Tante le attività annunciate dalla Camera di Commercio Italiana per la Svizzera nella sua ultima newsletter.

In particolare, il bollettino annuncia che inizia il 21 ottobre la collaborazione tra Camera di Commercio Italiana per la Svizzera, Camera di Commercio Italo-tedesca sede di Stoccarda e Promos (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, sede di Monza).

Obiettivo: l’inserimento sul mercato svizzero di prodotti e lavorazioni elettromeccaniche di 5 aziende selezionate della Provincia di Monza. La CCIS realizzerà a questo scopo un seminario tecnico sul comparto della subfornitura a Monza il 21 ottobre ed ha già avviato delle ricerche individuali di controparti commerciali per 5 aziende monzesi.

La Camera di Commercio informa anche che, in collaborazione con la Camera di Commercio, dell’Industria e dei Servizi di Ginevra e l’OSEC e con lo sponsor della BSI Bank di Ginevra, organizza per il 22 novembre il seminario “Italian Swiss Tax and Legal Forum 2011″, presso la sede della CCIG.

Gli argomenti fiscali e legali che saranno trattati in questa edizione sono di grande attualità e legati principalmente alla  tematica della “Black List”, di cui sarà fatta un’analisi pratica sia per fare chiarezza sulle diverse list che si sono susseguite in Italia negli ultimi anni, sia per comprendere quelle che possono essere le conseguenze per gli operatori economici svizzeri.

In questo contesto creato dalle Black list, dove l’investitore potrebbe considerare non semplice l’idea di investire in Italia, saranno presentate ai partecipanti le migliori opzioni e i rischi che l’investitore può evitare sia dal punto di vista fiscale che legale nell’acquistare una società o un fondo di commercio in Italia.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento