Data odierna 12-12-2017

“Ci auguriamo che il Consiglio dei Ministri di venerdi’, nell’affrontare la rimodulazione dell’Imu, tenga conto della particolare condizione degli italiani residenti all’estero,...

IMU / Romagnoli, si tutelino Italiani residenti all’estero

“Ci auguriamo che il Consiglio dei Ministri di venerdi’, nell’affrontare la rimodulazione dell’Imu, tenga conto della particolare condizione degli italiani residenti all’estero, per i quali l’abitazione principale puo’ essere considerata, a discrezione dei singoli Comuni, come seconda casa. E’ chiaro che chi risiede fuori dal territorio nazionale, spesso per motivi di lavoro, e’ in questo modo vittima di una tassa ingiusta. Ci auspichiamo quindi che il Consiglio dei Ministri decida di tutelare gli italiani residenti all’estero, sospendendo il pagamento della rata per l’abitazione principale al di la’ del Comune di riferimento”. Lo dichiara l’on. Massimo Romagnoli del Pdl, presidente del Movimento delle Liberta’, organizzazione che riunisce italiani all’estero e connazionali in Italia. “C’e’ poi un’altra questione – aggiunge Romagnoli – da affrontare al piu’ presto in tutela degli italiani all’estero, ovvero quella relativa alla Tarsu. Questa tassa sui rifiuti dovrebbe infatti essere calcolata in base all’effettivo livello di consumo del servizio. Un principio, questo, che se risulta ragionevole in via generale lo e’ in misura chiaramente maggiore per chi risiede fuori dal territorio nazionale”.

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento