Data odierna 28-05-2017

I lavoratori dell’edilizia ticinese saranno protagonisti, il prossimo lunedì 4 luglio, di una grande giornata di mobilitazione organizzata dal sindacato Unia. Si tratta, sottolineano dal sindacato,...

I lavoratori dell’edilizia ticinese saranno protagonisti, il prossimo lunedì 4 luglio, di una grande giornata di mobilitazione organizzata dal sindacato Unia.

Si tratta, sottolineano dal sindacato, di una “giornata che vuole essere occasione per discutere e riflettere sulle logiche di sfruttamento che si stanno imponendo in questo settore e non solo. Questo anche in vista delle importanti scadenze sulla via delle trattative per i rinnovi del Contratto nazionale mantello e del Contratto cantonale, entrambi in scadenza a fine anno”.

Molti edili si riuniranno in assemblea già la mattina presto presso il Padiglione Conza di Lugano, dove saranno tra l’altro organizzati anche momenti di musica e intrattenimento, oltre che il pranzo attorno a mezzogiorno.

Nel primo pomeriggio, i lavoratori scenderanno in corteo per le strade del centro cittadino per gridare i loro bisogni primari: sicurezza sociale ed economica, ma anche una migliore tutela della salute.

“Non si tratta certo di richieste fuori dalla portata di un settore in ottima salute come quello dell’edilizia”, precisano dall’Unia che invita la popolazione ticinese a “partecipare alla giornata del 4 luglio e a sfruttare così l’occasione per confrontarsi con la realtà dell’edilizia ticinese vista da chi la vive in prima persona”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento