Data odierna 24-06-2018

Continua, con costanza ed in maniera capillare, il lavoro sul territorio del MAIE, che sabato 25 ottobre, ha tenuto una serata informativa a Mettmann, vicino a Düsseldorf – si legge nel comunicato...

Serata informativa del MAIE a Mettmann

Continua, con costanza ed in maniera capillare, il lavoro sul territorio del MAIE, che sabato 25 ottobre, ha tenuto una serata informativa a Mettmann, vicino a Düsseldorf – si legge nel comunicato stampa -zona dove sono concentrati molti italiani di vecchia e nuovissima emigrazione.

“La sala era piena di connazionali quando i dirigenti del MAIE sono entrati dieci minuti prima dell’ora stabilita per l’evento, merito di un’accurata organizzazione da parte di Luciana Martena, Coordinatrice del MAIE a Colonia, che recentemente è stata eletta Presidente della Commissione integrazione per gli stranieri del comune di Mettmann, e di Luigi Carini, Consigliere della stessa Commissione, ma anche segno che gli italiani all’estero hanno grande voglia di partecipare malgrado tutte le manovre per dimostrare il contrario attraverso elezioni ad ostacoli che sembrerebbero fatte apposta per tenere lontani gli elettori”.
Presenti anche diversi giornalisti tedeschi “curiosi di capire i motivi di tanto entusiasmo da parte della nostra comunità”.
Introdotti da Luciana Martena e Luigi Carlini, hanno parlato il Presidente, On. Ricardo Merlo, il Coordinatore europeo, Gian Luigi Ferretti, la Vice Coordinatrice europea Anna Mastrogiacomo, Donata Robiolo Bose, dirigente a Bruxelles, e la Coordinatrice di Stoccarda, Anna Maria Castiello, che ha svolto una relazione sul tema “Riflessioni sull’influenza della cultura italiana all’estero”.
È seguito un dibattito nel corso del quale si sono discussi i tanti problemi e si è tentato di prospettare adeguate soluzioni. “Purtroppo  il sentimento comune è che l’Italia abbia abbandonato i suoi cittadini oltrefrontiera e si ricordi di loro solo per riscuotere qualche balzello. E poi tutti coinvolti in una festa all’italiana con pizza e canzoni italiane cantate da Luigi Carini con la sua tastiera elettrica. Anna Maria Castiello, affermata soprano, ha improvvisato, con la sua voce splendida, un applauditissimo saggio della sua arte”.
Molti, prima di andarsene- si legge nella nota – si sono dichiarati entusiasticamente a disposizione di quello che hanno dichiarato di sentire come il “loro” Movimento, “favorevolmente impressionati soprattutto dal fatto che fosse venuto a conoscerli e ad ascoltare i loro problemi un deputato eletto per la terza volta in Sud America con oltre 70mila preferenze”.
Ora il MAIE Europa si prepara alla prossima tappa: Gianfranco Sacchetti, Coordinatore del MAIE Turchia, è al lavoro per organizzare la riunione ad Istanbul a novembre

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento