Data odierna 21-10-2018

L’Associazione antimafia Mafia? Nein danke! ha organizzato una mostra itinerante per difendere la legalità in Germania, avviare segnalazioni e mostrare il materiale raccolto. ******************************************************************* Di...

Guarda le immagini Germania: una mostra contro la mitizzazione della mafia

Germania: una mostra contro la mitizzazione della mafia

L’Associazione antimafia Mafia? Nein danke! ha organizzato una mostra itinerante per difendere la legalità in Germania, avviare segnalazioni e mostrare il materiale raccolto.

*******************************************************************

Di Andrea D’Addio per ”Berlino magazine

A Berlino, come altrove all’estero, capita spesso di ritrovarsi a scorrere il menù di un bar o ristorante e trovare ricette che giocano “simpaticamente” con nomi e parole normalmente associate alla Mafia.

Dal “cappuccino mafioso” ovvero con l’aggiunta di amaretto (l’associazione di idee è mandorla = Sicilia = Mafia) alle scuole di lingua (ebbene sì, a Berlino c’è una scuola di tedesco che si chiama Sprachmafia) passando per ristoranti come Pizza Scarface, la mitizzazione di parole e personaggi che in Italia fanno rabbrividire, qui sono prese come pretesto per un sorriso che, almeno a noi italiani, non appare mai, anzi. Nel 2013 chi scrive diede la notizia di una panineria di Vienna, Don Panino, con sandwich come il Giovanni Falcone “arrostito com una salsiccia” e il Peppino Impastato “cotto da una bomba come un pollo nel barbecue”. All’epoca il locale fu costretto alla chiusura e l’Italia pretese una presa di posizioni ufficiali dalle autorità austriache, ma nulla viene fatto per casi meno eclatanti, ma comunque offensivi per chi di Mafia ne è stato o ne è tuttora vittima.

Sprachmafia

La campagna. Sono queste le giustissime ragioni che hanno spinto l’associazione Mafia? Nein Danke, da quasi dieci anni attiva in campagne di prevenzione e sensibilizzazione anti criminalità organizzata italiana in Germania, ad intraprendere una lodevole iniziativa contro gli stereotipi tedeschi sulla Mafia. Il titolo è semplice Mafia-Stereotype in Deutschland  si compone di due parti una legata all’altra: la prima è la costante ricerca di materiale per avviare segnalazioni, la seconda è una mostra itinerante di quanto raccolto.

Come segnalare stereotipi mafiosi in Germania. Chiunque si trovi in Germania è invitato a fotografare e/o segnalare qualsiasi scritta (che sia sui muri o sui menù), affermazione pubblica, video, adesivo, etc che corrobori quell’idea romantica o edulcorata della Mafia che, suo malgrado, il successo della trilogia del Padrino ha immesso nella testa di tante persone. Per farlo basta mandare un messaggio privato alla pagina Facebook di Mafia?Nein Danke o una mail a info@mafianeindake.

La mostra. La prima tappa di quello che sarà un tour di esibizioni sia a Berlino che nel resto della Germania è prevista a gennaio 2017 presso l’Amerika Haus, accanto all’entrata della C/O Gallery. Durerà solo un giorno, o meglio, una sera: il 10 gennaio dalle 19.30. Durerà fino a fine gennaio. L’ingresso è libero.

Cosa è Mafia? Nein Danke. Mafia? Nein danke! è un’ associazione antimafia nata nel 2007 da un’idea dell’ora eurodeputata Pd Laura Garavini a seguito della strage di Duisburg. È attiva nella difesa della legalità in Germania, con una particolare attenzione a tutti i reati legati alla criminalità organizzata di stampo italiano.

Mafia-Stereotype in Deutschland – Mostra

dal 10 gennaio all’11 gennaio (vernissage il 10 gennaio alle 19.30)

presso la Berliner Landeszentrale für politische Bildung, Amerika Haus,

Hardenbergstraße 22-24, 10623 Berlin

Ingresso libero

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento