Data odierna 21-10-2017

“Affronteremo in Parlamento la questione del diritto di voto di voi cittadini residenti all’estero e delle vostre rappresentanze dirette, a cominciare dalla Circoscrizione estero sulla quale oggi...

Epifani: di Circoscrizione estero discuteremo in Parlamento. Grazie a circoli nel mondo

“Affronteremo in Parlamento la questione del diritto di voto di voi cittadini residenti all’estero e delle vostre rappresentanze dirette, a cominciare dalla Circoscrizione estero sulla quale oggi si è aperta una discussione”.

Con queste parole, il Segretario nazionale del PD, Guglielmo Epifani, ringrazia i circoli nel mondo per il lavoro che quotidianamente svolgono al fianco del Partito nazionale.

“Con piacere ho letto le tue preoccupazioni sul voto in Giunta sulla vicenda Berlusconi – scrive Epifani al segretario del PD Svizzera, che gli aveva inviato una lettera a nome dei circoli del suo Paese – così come con piacere ho letto le altre sollecitazioni arrivate dai compagni all’estero e l’appello che i circoli, vecchi e nuovi, dall’Europa agli USA, dall’Australia al Sud America, hanno sottoscritto sulla stessa vicenda: segno di un collettivo di compagni, amici e italiani che anche dai luoghi più lontani segue e ha a cuore i destini dell’Italia, convinti che sia il Partito Democratico a poterli cambiare in meglio”.

“Caro Michele – continua Epifani nella lettera – solo pochi giorni fa c’è stato il primo voto sulla relazione Augello e il PD, come tutti noi abbiamo sempre dichiarato, ha votato contro, nel rispetto della Costituzione, dei nostri principi di legalità e di giustizia morale, civile e politica”.

“E seguendo questi principi – continua il Segretario del PD – continueremo a impostare le politiche del nostro Partito, in Italia e nel mondo”.

“Grazie ancora – conclude Epifani – a te e per tuo tramite a tutti i circoli all’estero, per quanto fate quotidianamente nei territori di tutto il mondo, perché so bene che organizzare il Partito e fare politica all’estero comporta molti più disagi e difficoltà per voi e le vostre famiglie rispetto a chi vive e fa politica in Italia”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento