Data odierna 22-06-2017

Scade domani, 6 marzo, per gli italiani che risiedono temporaneamente fuori dall’Italia il termine per presentare la domanda per votare all’estero alle prossime elezioni europee di maggio. La...

Elezioni UE, temporaneamente all’estero: Scade domani l termine per chi non vota in Italia

Scade domani, 6 marzo, per gli italiani che risiedono temporaneamente fuori dall’Italia il termine per presentare la domanda per votare all’estero alle prossime elezioni europee di maggio.

La preziosa informazione, per gli elettori e i loro familiari conviventi che si trovino fuori dei confini nazionali per motivi di lavoro o di studio, è stata fornita il 18 gennaio scorso dal Ministero dell’Interno con una nota poi trasmessa anche al Ministero degli Affari Esteri perché fosse diffusa attraverso le rappresentanze diplomatiche e consolari italiane nei Paesi dell’Unione europea (Ue).

La possibilità di voto all’estero, in vista delle prossime elezioni per il Parlamento europeo che si svolgeranno domenica 25 maggio, riguarda gli elettori italiani non iscritti nell’elenco degli elettori residenti negli altri Paesi membri dell’Ue.

Gli italiani temporaneamente all’estero, per lavoro o per motivi di studio (es. Erasmus, dottorati di ricerca, master, ecc.), possono quindi far pervenire entro il 6 marzo al Consolato competente un’apposita domanda diretta al sindaco del comune nelle liste elettorali del quale sono iscritti (articolo 3, comma 3, del decreto-legge n.408/1994, convertito dalla legge n.483/1994). (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento