Data odierna 15-11-2018

  “Si va al voto. Le liste sono pronte. Come vi avevo anticipato, io ci sono. Numero 2 del Pd in Europa per la Camera dei deputati.” Lo comunica Gianni Farina, di nuovo in sella per ”...

Elezioni politiche 2018 – Farina (Pd) – Candidato alla Camera dei Deputati

  “Si va al voto. Le liste sono pronte. Come vi avevo anticipato, io ci sono. Numero 2 del Pd in Europa per la Camera dei deputati.” Lo comunica Gianni Farina, di nuovo in sella per ” fortificare le dighe contro gli estremismi e sconfiggere i nuovi nazionalismi. Una sfida che voglio raccogliere. Come ho sempre fatto, con lealtà, onestà e moralità.” dichiara, spiegando:

“Con la mia borsa sono già in viaggio per incontrare in questi giorni tanti di voi, cari amici e care amiche! Con la vostra fiducia e il tuo sostegno, vorrei continuare il lavoro per un’Italia più giusta, per un’Europa più democratica e per gli italiani all’estero.
Potete scaricare il pieghevole per saperne di più su ciò che ho fatto e il programma per la prossima legislatura.

“Sono nato in Valtellina, da una famiglia di poveri contadini che si sono battuti per il tricolore e per la dignità umana di ogni cittadino. Dopo gli studi tecnici e l’esperienza universitaria, ho vissuto l’emigrazione come l’unica possibilità di progresso civile e umano: Svizzera, Africa, ancora Svizzera e Francia.
Prima come addetto alla direzione dei lavori del genio civile. Nel campo politico, culturale, sociale, assistenziale poi. Dal 2006 nel Parlamento repubblicano a rappresentare gli italiani residenti all’estero. L’impegno per il riscatto di milioni di connazionali in Europa e nel Mondo, inestimabile patrimonio dell’Italia, è stato da sempre l’obiettivo della mia attività civile e politica.

Oltre ai temi degli italiani all’estero, in Parlamento mi sono occupato di Sicurezza e Cooperazione in Europa, di diritti umani e ho ricoperto la presidenza dei Gruppi Interparlamentari di amicizia Italia-Francia (2008-2013) e Italia-Svizzera (2013-2018). Autore delle 2 più importanti proposte di legge per gli italiani all’estero: 1) La Commissione interparlamentare Speciale per trattare i problemi dei 5 milioni di italiani all’estero; 2) I Collegi uninominali per la Camera dei deputati (12) e per il Senato (6) per dare una rappresentanza territoriale specifica di ogni elettore ed elettrice.

Con la vostra fiducia e il vostro sostegno, vorrei continuare il lavoro per un’Italia più giusta e riconoscente verso i suoi cittadini in Svizzera e in Europa”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento