Data odierna 23-09-2017

Il Consiglio nazionale delle ACLI Germania, riunitosi sabato 15 giugno a Stoccarda, ha eletto Duilio Zanibellato nuovo presidente delle ACLI Germania. Si legge nella nota: “il Consiglio ha preso...

Duilio Zanibellato eletto nuovo presidente delle ACLI Germania

Il Consiglio nazionale delle ACLI Germania, riunitosi sabato 15 giugno a Stoccarda, ha eletto Duilio Zanibellato nuovo presidente delle ACLI Germania.

Si legge nella nota: “il Consiglio ha preso atto che il Presidente delle Acli Germania Carmine Macaluso, con una scelta sofferta, ponderata e coraggiosa, ha deciso di candidarsi al parlamento bavarese nelle file della SPD. Questa sua decisione ha comportato, in base allo statuto delle Acli, il decadere del mandato di Presidente delle Acli tedesche”.

“Duilio Zanibellato – prosegue la nota – guiderà le Acli Germania in un momento in cui esse stanno elaborando un momento di profonda riflessione e ricerca sul senso, ruolo e presenza dei lavoratori e cittadini migranti, italiani e non, nel contesto socio politico economico italo-tedesco ed europeo e, stanno approntando in questo senso un percorso di preparazione al prossimo congresso federale”.

Il nuovo presidente, accompagnato da un gruppo di lavoro rappresentativo delle diverse realtà acliste in Germania (Riccardo Cecchi, Calogero Mazzarisi, Teresa Baronchelli, Maria Teresa Cossu, Remigio Ciotti, Giuseppe Tabbì) “si adopererà per preparare il percorso che porterà le ACLI Germania al Congresso posticipato a aprile 2014 e per rilanciare la presenza delle Acli sul territorio. In questo senso le ACLI Germania sentono la scelta fatta da Carmine Macaluso come sofferta e coraggiosa perché avvenuta in un momento critico per il movimento aclista”.

“Al contempo – prosegue la nota – le ACLI Germania si riconoscono in questa sua scelta e sostengono Carmine Macaluso con tutti i mezzi a loro disposizione. Presentarsi alle elezioni per il parlamento bavarese, in ogni caso avere la forza di scendere in campo e confrontarsi in maniera diretta con le politiche del Paese in cui viviamo, è per tutte le ACLI tedesche un segnale di coraggio, è un uscire da un ambito di sicurezza per un confronto aperto su idee, stimoli, attese capaci di portare proposte di vera cittadinanza per ogni persona.

È anche un segno e stimolo per tutti noi ad incentivare e sostenere promuovere senza riserve la partecipazione attiva alla vita anche politica di questo Paese. Uno stimolo che dovremmo riuscire a portare nelle giovani generazioni perché entrino senza remore nella gestione della loro vita facendo proprie tutte le forme di partecipazione e di cittadinanza, non ultimo l’acquisizione della doppia nazionalità. È questo un punto fermo che il nuovo presidente e il gruppo di coordinamento vogliono far proprio ed elaborarlo con iniziative e proposte adeguate da proporre al prossimo congresso”.

“L’invito della Presidenza, – chiosa la nota – in questo specifico momento, è alle Acli Baviera e alle tante associazioni e istituzioni italiane presenti in territorio bavarese a sostenere nelle forme loro possibili, la candidatura di Carmine Macaluso. A Carmine il nostro grazie per l’impegno profuso nel lavoro alla guida delle Acli Germania per 8 anni e l’augurio di poter vedere giungere a buon fine la scelta da lui fatta”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento