Data odierna 21-11-2017

Ci sono anche due cittadine italiane tra i feriti in seguito all’attentato di ieri a Londra. Le due donne sono però fuori pericolo: una romana si trova tuttora in ospedale e una giovane bolognese...

Due italiane tra i feriti nell’attentato a Londra

Ci sono anche due cittadine italiane tra i feriti in seguito all’attentato di ieri a Londra. Le due donne sono però fuori pericolo: una romana si trova tuttora in ospedale e una giovane bolognese è stata già dimessa. Almeno sette delle oltre 40 persone rimaste ferite sono in condizioni critiche.
È invece di quattro morti, compreso l’attentatore, il bilancio dell’attacco terroristico a Westminster. Lo ha reso noto questa mattina il vice capo della polizia di Londra, Mark Rowley, il quale ha aggiunto che, oltre all’agente Keith Palmer, le due vittime civili sono una donna di circa 45 anni di origini spagnole e un uomo di circa 55 anni.
Intanto sono almeno sette gli arresti effettuati dalla polizia nei raid di questa notte compiuti in almeno sei diversi indirizzi in varie località del Paese. Tra queste Birmingham, città dalla quale, secondo quanto sta emergendo dalle indagini di Scotland Yard, proveniva l’attentatore che “è stato ispirato dal terrorismo internazionale”, ha confermato ancora Rowley. L’uomo avrebbe agito da solo, mentre i sette arresti compiuti in diverse località del Paese riguardano possibili fiancheggiatori ma non complici.
Birmingham è una delle “capitali” islamiche del Regno Unito.
L’assalitore è stato ucciso dalle forze di polizia dopo aver tentato di fare irruzione nel Parlamento britannico attraverso i cancelli di Westminster, accoltellando l’agente, poi morto.
La premier britannica Theresa May, che si trovava a Westminster al momento dell’attentato di Londra, lo ha condannato con fermezza definendolo “un attacco terroristico disgustoso e odioso”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento