Data odierna 21-11-2017

“Il Coordinamento Esteri della Confsal Unsa è tuttora in attesa di risposte da parte dei vertici del MAE relativamente alle tematiche oggetto di dichiarazione dello stato di agitazione per le sedi...

Confsal Unsa: Il MAE non risponde – Ci prepariamo allo sciopero

“Il Coordinamento Esteri della Confsal Unsa è tuttora in attesa di risposte da parte dei vertici del MAE relativamente alle tematiche oggetto di dichiarazione dello stato di agitazione per le sedi australiane, canadesi e statunitensi”.

A darne notizia è il segretario del sindacato stesso, che in una nota si rammarica del fatto che “la Farnesina non ha voluto, purtroppo, raggiungere una soluzione condivisa nelle tre gravi vertenze in atto, che vedono coinvolti numerosi impiegati all’estero nonché le loro famiglie”.

Come reso noto dal sindacato, il 24 gennaio scorso ha avuto luogo presso il Ministero del Lavoro il tentativo di conciliazione tra Farnesina e Confsal Unsa circa le diverse posizioni in merito ai settori fiscali, previdenziale, sanitario e rispetto alla valuta di pagamento del personale in servizio presso le sedi in Australia, Canada e Usa.

Non essendo stato sottoscritto alcun verbale di conciliazione fra le parti, il sindacato, preso atto dei contenuti della dichiarazione presentata con l’occasione dal MAE, ha richiesto alla propria Federazione Confsal Unsa la dichiarazione dello sciopero, le cui date verranno rese note a breve scadenza.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento