Data odierna 23-08-2017

È stata depositata questa mattina la mozione con cui tutti e sei senatori eletti all’estero – Claudio Micheloni (PD), Aldo Di Biagio (SCpI), Francesco Giacobbe (PD), Fausto Longo (Psi), Renato Turano...

Chiusura consolati, la mozione dei 6 senatori eletti all’estero

È stata depositata questa mattina la mozione con cui tutti e sei senatori eletti all’estero – Claudio Micheloni (PD), Aldo Di Biagio (SCpI), Francesco Giacobbe (PD), Fausto Longo (Psi), Renato Turano (PD) e Claudio Zin (Maie) – impegnano il governo all’immediata sospensione di tutte le decisioni fin qui prese per il riorientamento della rete consolare così come progettato dal Ministero degli affari esteri.

Un piano di chiusure, si sottolinea nella mozione, “deciso dal MAE in modo autonomo e senza seguire le linee dalla Commissione sulla Spending review insediata dal precedente governo e – soprattutto – senza aver tenuto in considerazione le necessità dei nostri connazionali residenti all’estero”.

La mozione, inoltre, impegna il governo a “presentare alle commissioni parlamentari competenti un piano di riorientamento della rete e dei servizi diplomatici consolari seguendo le direttive contenute nella legge sulla revisione della spesa in invarianza dei servizi, del rapporto della Commissione spending review del Ministero degli affari esteri nel 2012 e delle linee indicate dal programma di lavoro del Commissario Straordinario per la revisione della Spesa Pubblica Carlo Cottarelli”.

“La nostra priorità inderogabile – spiegano i sei senatori – è rimettere al centro dell’attenzione governativa il futuro dei servizi ai connazionali e le potenzialità del ruolo dell’Italia oltre confine, gravemente compromessi da scelte organizzative poco strategiche e scarsamente lungimiranti”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento