Data odierna 22-10-2017

Massimo Calearo Ciman, cofondatore di Alleanza per l’Italia e deputato del Gruppo Misto, ha presentato una proposta di legge di revisione costituzionale per la soppressione della circoscrizione...

Massimo Calearo Ciman, cofondatore di Alleanza per l’Italia e deputato del Gruppo Misto, ha presentato una proposta di legge di revisione costituzionale per la soppressione della circoscrizione estero per l’elezione dei rappresentanti degli italiani all’estero alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica e per l’attribuzione di nuove competenze al Ministero degli Affari Esteri o a organi da quest’ultimo delegati per il coordinamento con le associazioni che rappresentano gli italiani all’estero (i Comites).

“L’esperienza – spiega Calearo – ci ha portato a prendere atto di come il voto degli italiani all’estero sia stato solo fonte di polemiche e di inchieste giornalistiche. Alcuni recenti scandali hanno vanificato l’idea, nobile, di consentire agli italiani residenti all’estero la partecipazione a una libera competizione elettorale. L’essenza del voto sono la segretezza e la tutela della liberta’ di scelta. Nel momento in cui, pero’, vengono meno queste condizioni, ritengo doveroso riflettere sul mantenimento del diritto di voto dei nostri connazionali all’estero”.

La proposta di legge mira ad eliminare il diritto di voto per gli italiani all’estero, modificando gli articoli 56 e 57 della Costituzione, che prevedono l’elezione di 18 parlamentari nella circoscrizione estero. ma si prefigge di attribuire al Ministero degli Affari Esteri il compito di raccordo e intermediazione con i comitati degli italiani residente all’estero (Comites), organi di rappresentanza disciplinati dalla legge 286/2003. La proposta, un volta terminato i lavori dell’ufficio tecnico, sara’ sottoposta alla sottoscrizione di altri parlamentari.(AGI) Nic

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento