Data odierna 23-08-2017

Su proposta del presidente Alberto Pacher, la Giunta della provincia di Trento ha deciso di indire una selezione per l’assegnazione di otto borse di studio a favore di discendenti di emigrati trentini...

Borse di studio per discendenti di emigrati Trentini

Su proposta del presidente Alberto Pacher, la Giunta della provincia di Trento ha deciso di indire una selezione per l’assegnazione di otto borse di studio a favore di discendenti di emigrati trentini all’estero, per la frequenza di corsi dell’Università degli Studi di Trento a partire dall’anno accademico 2013-2014. Le domande devono pervenire entro le 24.00 (ora del paese di invio della domanda) di lunedì 13 maggio e devono essere presentate al Servizio Emigrazione e Solidarietà internazionale – Ufficio Emigrazione (via Jacopo Aconcio, 5 – 38122 Trento – Italia).

L’iniziativa rientra in un progetto, iniziato nel 2001 quale parte del programma “Università a Colori”, che ha visto un centinaio di studenti stranieri di origine trentina frequentare l’Ateneo di Trento.

Se l’iniziale obiettivo era quello di creare o rafforzare i legami culturali fra il Trentino e le comunità trentine nel mondo, col tempo è cresciuta la consapevolezza che formare persone destinate a diventare quadri dirigenti nell’industria e nell’amministrazione dei Paesi di provenienza può portare grandi benefici al nostro sistema produttivo e dei servizi in attuazione di quanto previsto da uno dei dieci punti del “decalogo per l’internazionalizzazione del sistema trentino” (Azione 9: valorizzazione sul piano delle relazioni economiche e di business delle collettività trentine nel mondo).

Si tratta dunque di un’azione di lungo respiro, che sta maturando proprio quando l’internazionalizzazione si evidenzia come una delle risposte più importanti alla crisi che stiamo vivendo. Nell’ambito del programma “Università a Colori” stanno attualmente frequentando l’università di Trento 22 studenti di origine trentina, provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Canada, Germania, Messico, Paraguay, Bosnia Erzegovina, Uruguay e U.S.A.

Anche quest’anno quindi la Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con l’Opera Universitaria di Trento e l’Università degli Studi di Trento, indice una selezione per l’assegnazione di otto borse di studio a favore di discendenti di emigrati trentini all’estero, per la frequenza di un corso di laurea presso l’università trentina. Due borse sono riservate ai corsi di laurea o laurea magistrale a ciclo unico; sei ai corsi di laurea magistrale. L’importo annuale delle borse è di 6.700 euro per studenti provenienti dall’Europa e di 7.250 euro per studenti provenienti da Paesi extraeuropei. Gli studenti alloggeranno presso una residenza dell’Opera Universitaria.

Il bando è rivolto ai discendenti di emigrati trentini, residenti all’estero, che, al 13 maggio 2013, abbiano compiuto 25 anni (per l’iscrizione ai corsi di laurea o laurea magistrale a ciclo unico) o 28 anni (per l’iscrizione ai corsi di laurea magistrale).

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento