Data odierna 12-12-2017

Le agevolazioni per i toscani all’estero Alcuni emigrati toscani ci hanno scritto perché alcuni loro conoscenti hanno già  ricevuto dal comune italiano la cartolina per andare a votare per...

Le agevolazioni per i toscani all’estero

Alcuni emigrati toscani ci hanno scritto perché alcuni loro conoscenti hanno già  ricevuto dal comune italiano la cartolina per andare a votare per le prossime elezioni amministrative
mentre loro non hanno ancora ricevuto alcunché dai rispettivi comuni di origine. Ci domandano cosa devono fare, qualora non la ricevessero, perché anche loro cono comunque interessati a rientrare per espletare il loro diritto al voto. Premesso che in questi giorni tutti gli italiani aventi diritto al voto e residenti in Svizzera, o in altri Paesi, stanno ricevendo dal loro comune italiano di iscrizione all’anagrafe elettorale la cartolina per andare a votare, chi non dovesse riceverla può essere dovuto:
  • al fatto che prima di emigrare non ci si sia fatti iscrivere all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) del proprio comune e che non ci si sia neppure annunciati al Consolato italiano competente per il luogo di residenza all’estero;
  • oppure, ad un disguido postale legato, per esempio, ad un cambio di indirizzo non comunicato al Consolato ed al comune italiano.

In ogni caso il diritto al voto non è compromesso poiché chi risiede all’estero basta che rientri al suo comune in Italia e potrà certamente votare. Ecco quanto comunicano a tale proposito gli stessi comuni toscani ai loro cittadini elettori residenti all’estero.

ELEZIONI REGIONALI 2010

Sono state indette per i giorni  28 e 29 marzo 2010 le elezioni per il Presidente della Giunta regionale e il Consiglio regionale della Toscana.

Le votazioni si svolgeranno nel giorno di domenica dalle ore 8.00 antimeridiane sino alle ore 22.00 e nel giorno di lunedì dalle ore 7.00 antimeridiane sino alle ore 15.00.

Si avverte che la S.V. potrà partecipare alla votazione, previa esibizione della tessera elettorale; qualora non ne sia in possesso, la tessera elettorale potrà essere ritirata presso l’Ufficio elettorale comunale.

La presente cartolina-avviso dà diritto a tutte le agevolazioni di viaggio concesse agli elettori per la votazione. Per il ritorno, il biglietto di viaggio dovrà essere esibito insieme con la tessera elettorale, munita del timbro della sezione nella quale l’elettore ha votato.

Sia per il ritiro della tessera elettorale, sia per ottenere le agevolazioni di viaggio, insieme alla presente cartolina-avviso dovrà essere esibito il passaporto od un altro  documento di riconoscimento.

Si fa presente inoltre che con la legge del 22 maggio 2009, n.26, art. 32, la Regione Toscana, al fine di agevolare l’esercizio del diritto di voto, ha disposto un’indennità a titolo di rimborso spese del seguente importo:

- 103.00 euro, in favore dei cittadini provenienti dai paesi europei;

- 206.00 euro, in favore dei cittadini provenienti dai paesi extra-europei.

Questo comune erogherà l’indennità previa verifica da parte dell’Ufficio elettorale dell’avvenuto esercizio del diritto di voto.

IL SINDACO

(Per la parte che riguarda il territorio nazionale, valgono le agevolazioni ferroviarie che verranno stabilite dal Ministero dell’Interno).

Naturalmente quanto riguarda le agevolazioni sopra indicate, queste sono previste da una normativa della Regione Toscana e non riguardano le altre Regioni italiane che, nel loro ordinamento, possono aver regolamentato altrimenti, ovvero anche non aver previsto alcuna facilitazione per i loro emigrati che rientrano per votare nelle elezioni amministrative regionali. Nel caso della Toscana, queste agevolazioni vanno a merito dell’associazionismo toscano nel mondo e del Consiglio dei Toscani all’Estero che sono riusciti ad ottenerle dalla loro Regione che, anche in questo caso, si è dimostrata più sensibile nei confronti dei propri emigrati di molte altre Regioni.

Dino Nardi

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento