Data odierna 23-09-2017

In vista dell’Assemblea Generale di Italia dei Valori, in programma sabato prossimo, 15 dicembre, a Roma, un gruppo di 25 quadri e attivisti di Italia dei valori Estero ha rivolto un appello all’Esecutivo...

Verso le politiche 2013: L’appello di IDV estero ai vertici del partito

In vista dell’Assemblea Generale di Italia dei Valori, in programma sabato prossimo, 15 dicembre, a Roma, un gruppo di 25 quadri e attivisti di Italia dei valori Estero ha rivolto un appello all’Esecutivo e all’Ufficio di Presidenza di Idv per chiedere regole certe, chiare e trasparenti per la scelta dei candidati del partito alle prossime elezioni.

Nell’appello si chiede, in particolare, “di preparare una legge sui partiti (in attuazione dell’art. 49 della Costituzione), che ne preveda una seria e stringente regolamentazione (Statuto democratico, bilancio trasparente, nomina dei responsabili attraverso organi collegiali, incompatibilità tra incarichi istituzionali e di partito, collegio dei revisori dei conti esterni, etc.), ed una nuova legge sul finanziamento ai partiti (limiti negli importi e nelle spese ammesse, obbligo di rendicontazione, etc.) da presentarsi entrambe nella prossima legislatura; la massima trasparenza sulla tenuta dei bilanci e la gestione dei soldi pubblici in IDV: tutto in rete; la spersonalizzazione e sburocratizzazione del partito con conseguente democratizzazione interna nella scelta dei quadri e dei candidati (con relative modificazioni dello Statuto attuale)”.

E ancora, i referenti firmatari chiedono “di introdurre, per gli eventuali prossimi eletti IDV, il divieto di cumulo di incarichi elettivi ed istituzionali, come anche il limite di mandato per massimo due legislature; di spiegare perché IDV non ha saputo/potuto partecipare alla stesura delle regole delle primarie del centro-sinistra, regole che hanno escluso l’IDV, non permettendogli di presentare candidati propri; di decidere, previa consultazione con la base degli iscritti al partito, ed in maniera chiara e inequivocabile, le alleanze alle prossime elezioni politiche: da soli, con PD-SEL o con il M5S?”.

I firmatari chiedono anche “l’istituzionalizzazione di modalità efficienti (anche attraverso internet), per tenere in considerazione le opinioni e la volontà degli iscritti nei processi decisionali, e nel caso specifico, di istituzionalizzare le seguenti modalità per la scelta dei candidati nella Circoscrizione Estero alle prossime elezioni politiche: tutti gli iscritti IdV Estero con almeno un anno di anzianità d’iscrizione al partito e minimo un anno di iscrizione all’AIRE abbiano la possibilità di candidarsi; Il voto venga espresso in maniera telematica/a distanza; I 12 candidati più votati facciano parte della lista estero in base al numero di preferenze ottenute; Che le cordate interne oltre naturalmente a quelle esterne siano espressamente vietate e motivo di espulsione dalla lista”.

Hanno sottoscritto l’appello Giovanna Menard (Francia), Gianluca Solera (Egitto), Francesco Giampietro (Spagna), Silvia Terribili (Olanda), Oreste Parlatano (Mozambico), Salvino Reina (Circolo Ginevra), Carmela Scariati (Francia), Leopoldina Caccia Dominioni (Belgio), Guido Ehrenfreund (Belgio), Romano Racanella (Francia), Alessandra Pedrazzoli (Consigliera IDV Svizzera e Tesoriera IDV Estero), Devis Miglioranza (Francia), Elisabetta Romeo (Francia), Carlo Cortesi (Tesoriere IDV Spagna), Francesco Cardi (Spagna), Giulio Adinolfi (Responsabile Comunicazione IDV Spagna), Tony Pupino (Zurigo), Ciro Cennamo (Repubblica Ceca), Rino Pistone (Grecia), Marcello Salis (Spagna), Giovanni Siliato (Spagna), Carlo Di Franco (Brasile), Tullio Grassi (Consigliere IDV Svizzera), Luca Coppola e Tommaso Rizzo (Paesi Bassi).

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento