Data odierna 20-09-2017

Annullo filatelico di Poste Italiane. Assessore Stival: “Rafforzeremo i  legami con i nostri emigrati e guarderemo con un occhio di riguardo ai giovani per sviluppo di collaborazioni economiche”....

Annullo filatelico di Poste Italiane. Assessore Stival: “Rafforzeremo i  legami con i nostri emigrati e guarderemo con un occhio di riguardo ai giovani per sviluppo di collaborazioni economiche”. Terza Giornata dei Veneti nel Mondo a Motta di Livenza (Treviso) il 28 e il 29 agosto.

E’ tutto pronto nel comune veneto per accogliere le migliaia di emigrati che daranno vita alla Giornata,  voluta dalla Regione Veneto con una specifica legge per creare un grande momento di aggregazione e d’incontro nella terra natía.

Un connubio di grande significato quello che unirá sabato 28 e domenica 29 agosto, le celebrazioni per il 500° anniversario dell’apparizione della Beata Vergine Maria al pio Giovanni Cigana a Motta di Livenza e questa Terza Giornata dei Veneti nel Mondo, grande happening per rinsaldare i legami e lanciare nuove opportunitá di collaborazione con i circa 5 milioni di emigrati veneti nel mondo ed i loro discendenti.

L’eveneto si aprirá sabato 28  alle 18.00 con l’inaugurazione della mostra fotografica sull’emigrazione trevigiana e veneta nel mondo presso la Fondazione Giacomini ; alle 21.00 in piazza Luzzatti la rappresentazione teatrale “Merica…Merica…Merica”, a cura dell’Associazione Buca del Diavolo, il cui filo conduttore è dato da una zattera che vaga per gli oceani con uno strano personaggio impegnato a raccontare storie di emigrazione. Domenica 29 la giornata si aprirá con una Messa presso la Basilica della Madonna dei Miracoli; seguiranno gli interventi delle autoritá, il pranzo ed un ampio programma di intrattenimento che animerá piazza Luzzatti fino a sera. In particolare, dalle 16.00 alle 17.30, canti e balli popolari con il gruppo Pastoria del Borgofuro; dalle 17.30 alle 19.00, canti popolari con il Gruppo Folcloristico Trevigiano e sfilata in costume da festa ottocententesco; dalle 19.00 alle 19.30 il corteo delle autoritá e la sfilata con la cittadinanza fino al Monumento dell’Emigrante in piazza San Rocco, accompagnata dalla Fanfara dei Bersaglieri del Piave di San Doná”.

“Le precedenti edizioni di Belluno ed Asiago – ha sottolineato l’assessore regionale ai flussi migratori Daniele Stival – hanno avuto grande successo di partecipazione, a dimostrazione di quanto forte e reciproca sia la voglia di conoscerci, avere contatti, allacciare collaborazioni, tra la Regione ed i nostri emigrati nel mondo. Da più di 100 anni essi sono i nostri migliori ambasciatori nei Paesi dove sono andati a vivere portando la nostra cultura, la nostra storia, la nostra identitá, la voglia di fare, l’onestá, l’abnegazione che da sempre caratterizzano le genti venete. Nel mandato che ho appena iniziato – ha aggiunto l’assessore – rafforzeremo questi legami e guarderemo con un occhio di riguardo al mondo giovanile, che chiede, ed avrá, maggiori occasioni di scambio in chiave economica e di formazione professionale e tecnica. Quella di Motta non sará quindi solo una festa, ma una preziosa occasione per allacciare contatti e definire azioni concrete”.

L’edizione dell’anno scorso, ad Asiago, vide la partecipazione di 1.500 emigrati, 10 delegazioni straniere, 200 sindaci veneti, di rappresentantui di tutte e 7 le Province venete. “La cittá di Motta di Livenza – ha detto da parte sua il sindaco Paolo Speranzon – è orgogliosa di ospitare la terza giornata dei veneti nel mondo e di mantenere viva la memoria della nostra grande migrazione del secolo scorso. Questa manifestazione vuole essere un’opportunitá per ricordare, nella cittá che fu prediletta della Serenissima, tutti quei veneti che hanno fatto onore al Veneto in tutto il mondo”. La manifestazione è celebrata anche da Poste Italiane, che hanno predisposto uno specifico annullo filatelico.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento