Data odierna 22-09-2017

Ci sarà anche il ministro degli Affari Esteri, Giulio Terzi, ad inaugurare il seminario “Il partenariato strategico America Latina – Unione Europea e le sfide della globalizzazione: le pmi...

Tarzi apre a Milano il seminario su “Il partenariato strategico America latina – Unione Europea e le sfide della globalizzazione”

Ci sarà anche il ministro degli Affari Esteri, Giulio Terzi, ad inaugurare il seminario “Il partenariato strategico America Latina – Unione Europea e le sfide della globalizzazione: le pmi come motore della crescita comune”, che si terrà venerdì, 11 gennaio, a Milano nella Sala dei Cinquecento di Palazzo Lombardia.

L’accresciuta diplomazia economica del Ministero degli Affari Esteri per sostenere la business community nel processo di internazionalizzazione contribuisce a questa prima iniziativa della partnership di Regione Lombardia con la Fondazione EU-LAC che ha sede ad Amburgo.

Le economie latinoamericane stanno vivendo una fase prolungata di crescita del loro PIL e quelle europee sono in una fase di recessione. Questa diversità del ciclo economico cambia le prospettive della cooperazione bilaterale e pone sul tappeto questioni nuove come la possibilità di investimenti latinoamericani in Europa e dall’altro di un impegno europeo per promuovere la cooperazione fra PMI e sistemi locali di imprese delle due parti allo scopo di creare sinergie nel campo della formazione, della conoscenza e dell’innovazione.

Il seminario si aprirà dunque, alle ore 9, con i saluti del ministro Terzi, del presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e di Benita Ferrero-Waldner, presidente della Fondazione EU-LAC di Amburgo. L’introduzione al seminario sarà quindi affidata a Jean-Michel Blanquer, presidente dell’Instituto de las Américas di Parigi, che interverrà su “Integrazione e relazioni bi-regionali di fronte alla crisi globale: tra protezionismo, solidarietà e investimenti”.

La prima sessione del seminario sarà dedicata a “Le PMI protagoniste del processo economico: internazionalizzazione e partnership come strumenti per uscire dalla crisi”. Moderati da Francesco Baroni, direttore generale Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione di Regione Lombardia, interverranno: Florence Pinot de Villechenon, directeur scientifique du Centre d’Etudes et de Recherche Amérique Latine – Europe (CERALE) di Parigi; Alberto Meomartini, presidente Assolombarda; Pietro Celi, direttore generale per le Politiche di Internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico; Mario Pezzini, direttore del Centro per lo Sviluppo dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) a Parigi; Ulrich Höcker, capo dell’Unità SME, Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ), a Bonn; e Didier Herbert, a capo della Direzione per la competitività e le politiche di crescita delle Imprese della Commissione Europea, a Bruxelles.

“Le nuove policy di sviluppo imprenditoriale del territorio” è il tema su cui verterà la seconda sessione del seminario, che sarà moderata da Paolo Magri, direttore dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI). Prenderanno la parola: Arnaldo Abruzzini, segretario generale EuroChambres; Vicente Caruz, presidente EuroChile; Rita Cassisi, coordinatrice del Programma Donne e Sviluppo Economico Locale (MyDEL/ UNDP) a New York; Aníbal Gaviria Correa, sindaco di Medellín, in Colombia; Andrea Fiori, responsabile Ufficio Sviluppo Internazionalizzazione – Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo; e José Luis Rhi-Sausi, direttore del Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI).

Alle ore 13.00 è previsto l’intervento del sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri, Marta Dassù, su “Europa e America Latina: un nuovo asse transaltlantico?”.

I lavori riprenderanno, poi, nel pomeriggio con l’intervento di apertura di Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano, su “Un’esperienza di internazionalizzazione industriale”, e Corrado La Malfa del Gruppo Arvedi/Cremona – direttore finanziario Arvedi Metalfer do Brasil.

Sarà poi la volta della terza ed ultima sessione del simnario dedicata a “Gli strumenti finanziari per lo sviluppo del partenariato PMI tra Europa e America Latina”. Moderati da Antonella Mori, senior reserach fellow Latin America, Istituto di Studi Latino-Americani e dei Paesi in Transizione (ISLA) – Università Bocconi, interverranno in qualità di relatori: Bernardo Guillamon, gerente Oficina de Alianzas Estratégicas – representante a.i. Oficina del Banco Interamericano de Desarrollo en Europa (BID), a Madrid; Francisco de Paula Coelho, direttore Asia e America Latina della Banca Europea per gli Investimenti (BEI), in Lussemburgo; Guilherme Narciso de Lacerda, direttore del Banco Nacional de Desenvolvimento Econômico e Social (BNDES), a Rio de Janeiro; Germán Ríos, director de Asuntos Estratégicos de la Oficina en Madrid, Banco de Desarrollo de América Latina (CAF), a Caracas; Vittorio Tonutti, acting head of Unit, Development and Cooperation DEVCO – EUROPEAID; e Vincenzo Petrone, presidente della Società Italiana per le Imprese all’Estero (SIMEST).

A conclusione del seminario verrà presentato il documento “Il ruolo delle PMI nel dialogo EU-LAC: da Milano a Santiago”. Moderati da Alberto Brugnoli, direttore generale Éupolis Lombardia, prenderanno poi la parola per gli interventi conclusivi Jorge Valdéz, direttore esecutivo Fondazione EU-LAC, e Mario Cimoli, direttore Divisione sviluppo produttivo e imprenditoriale della Commissione Economica per l’America Latina (CEPAL), di Santiago del Cile.

Infine sono previsti altri due interventi programmati: quelli di Giorgio Alberti dell’Università di Bologna/VertebrALCUE – Fundación Observatorio PyME di Buenos Aires, e di Luciano Consolati, coordinatore scientifico SBALombardialab.

L’evento è organizzato in collaborazione con RIAL – Rete Italia America Latina, Eupolis Lombardia, Assolombarda, Camera di Commercio di Milano e Promos.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento