Data odierna 22-10-2017

“Abbiamo vissuto queste elezioni e ancor di più questo scrutinio forse con maggior trepidazione che se fossimo Stati fisicamente in Italia; le sorti del nostro Paese legate a una manciata di voti sia...

Stortoni (MAIE): grande risultato in Messico, ma non è stato facile

“Abbiamo vissuto queste elezioni e ancor di più questo scrutinio forse con maggior trepidazione che se fossimo Stati fisicamente in Italia; le sorti del nostro Paese legate a una manciata di voti sia alla camera che al Senato. Cosa e’ successo? Un inginocchiamento del Sistema Paese in un momento di grande, estrema difficoltà. E’ assolutamente legittimo un voto di protesta in un Paese libero e democratico, ma non e’ ammissibile che pesi cosí tanto da renderlo ingovernabile e soprattutto inaccettabile nel quadro politico ed economico globale. Sicuramente serve una profonda analisi politica; certo e’ che il PD era partito qualche mese fa con il vento in poppa ben oltre una stima del 40%; la ri-discesa del redivivo Berlusconi ha iniziato a fargli perdere consensi fino al colpo finale, lo scandalo Monte Dei Paschi di Siena che giustamente il suo elettorato, e quello potenziale, non gli hanno perdonato! Forse con un giovane Matteo Renzi sarebbe stato diverso? Forse il rinnovamento parte dai giovani, che tuttavia, con l’euforia dell’inesperienza, hanno alla fine consegnato le sorti di un Paese nella mani di un ex comico trascinante, ma pericolosamente rivoluzionario e aggressivo . La lista Monti per l’Italia, con il suo programma riformista, lucido ed equilibrato, nelle circoscrizioni estere e’ stata la vera sorpresa, ottenendo un risultato esaltante dovuto a candidati affidabili, espressione per la stragrande maggioranza del MAIE, e questo ha fatto la differenza; ha fatto sì che il MAIE abbia potuto raddoppiare la propria presenza parlamentare”. Così Stefano Stortoni, coordinatore del Movimento Associativo Italiani all’Estero in Messico, che prosegue: “Nella nostra piccola realtà messicana, dove ha sempre dominato e predominato il PD grazie alle compiacenze dei COMITÉS, la Lista Monti e’ il primo Partito, il più votato, con oltre il 30% di preferenze sia alla Camera che al Senato, contribuendo così a garantire una Rappresentanza parlamentare nella nostra Circoscrizione centro-nord América da noi fortemente sostenuta”.

“Non e’ stato facile in un Paese dove la legge locale non consente nessun tipo di campagna elettorale esplicita a candidati per elezioni in altri Paesi. Niente radio, niente spot televisivi, niente giornali, nessun comizio, nessun manifesto elettorale, ma l’umiltà e l’ impegno di un gruppo giovane e volenteroso, che con il solo ausilio di telefono e rete ha fatto il tam tam e ha trovato da subito una grande risposta, garantendo un supporto vero alle esigenze degli Italiani residenti in Messico e lottando contro i mezzi di maggior penetrazione e compiacenza a disposizione del PD grazie al COMiTESe al CGIE . E’ un vento nuovo che non si fermerà, la sfida e’ appena iniziata e i nostri parlamentari dovranno far fronte ad un periodo, breve o lungo che sia, ma assai complicato e si dovra’ innanzi tutto rivedere súbito la modalita’ di voto all’estero. Grazie al costante impegno di Italiachiamaitalia e di Ricky Filosa si e’ riusciti questa volta a contenere lo scandalo e l’epilogo di brogli certi. Ma dobbiamo garantire la sicurezza agli elettori italiani sparsi nel mondo la sicurezza del loro voto e della loro liberta’ di scelta”.

“Diciamo subito che ci stanno a cuore diverse riforme: quella dell’assistenza sanitaria in Italia per gli iscritti all’AIRE, estendibile a 12 mesi; quella in materia di riconoscimento bilaterale sui titoli di studio; quella bilaterale della reversibilità pensionistica per gli anni lavorati all’estero, come avviene per il concordato esistente tra Spagna e Messico. Nella speranza che si trovi presto una forma di governabilità al nostro Paese, quantomeno per il tempo utile ad approvare le leggi più urgenti e necessarie”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento